Obbligazioni subordinate

Le obbligazioni subordinate sono obbligazioni il cui rimborso, in caso di procedura fallimentare, avverrà solo dopo aver soddisfatto tutti i creditori privilegiati e chirografari. La parola stessa riconosce il subordine rispetto alle altre categorie di obbligazioni. Le obbligazioni subordinate si distinguono dalle altre obbligazioni non in base al tipo di tasso, ma per la tipologia di rischio. Si tratta […]

Le obbligazioni subordinate sono obbligazioni il cui rimborso, in caso di procedura fallimentare, avverrà solo dopo aver soddisfatto tutti i creditori privilegiati e chirografari. La parola stessa riconosce il subordine rispetto alle altre categorie di obbligazioni. Le obbligazioni subordinate si distinguono dalle altre obbligazioni non in base al tipo di tasso, ma per la tipologia di rischio. Si tratta di titoli con rischio più elevato rispetto a quello delle obbligazioni ordinarie e pertanto sono caratterizzate da un maggior rendimento.

 Il motivo principale va ricercato nel fatto che questi bond non sono considerati strumenti di debito tradizionali ma vengono trattati alla stregua del capitale e rappresentano spesso un’alternativa al più costoso collocamento di azioni. Nel caso delle banche esistono diverse tipologie di obbligazioni ad ognuna delle quali si accompagnano diverse caratteristiche finanziarie.

– Obbligazioni Tier I

Le obbligazioni Tier I in presenza di andamenti negativi della gestione e in caso di liquidazione garantiscono ai loro possessori il privilegio rispetto ai detentori di azioni ordinarie e di risparmio, ma sono subordinate rispetto a tutti gli altri crediti. Esse rappresentano la tipologia più rischiosa avendo caratteristiche che le accomunano sia ai titoli di debito che di capitale. Nel caso in cui la banca non paghi dividendo agli azionisti la cedola può essere cancellata.

– Obbligazioni Upper Tier II

Sono considerate meno rischiose delle obbligazioni Tier One. Con durata minima di 10 anni nel caso di andamenti negativi non prevedono la cancellazione delle cedole, ma solo la sospensione. Le cedole saranno, infatti, pagate successivamente il primo anno di utile. In questo caso poi non è prevista alcuna ricapitalizzazione. Sono rimborsate prima rispetto alle azioni ed alle obbligazioni Tier I.

– Obbligazioni Lower Tier II

Anch’esse con scadenza intorno ai 10 anni le obbligazioni Lower Tier II rappresentano la categoria più privilegiata all’interno dei subordinati. Le cedole infatti sono bloccate solamente nel caso in cui si manifesti un grave caso di insolvenza. Il rimborso anticipato può avvenire solo su iniziativa dell’emittente previa autorizzazione della Banca d’Italia.

La durata del rapporto deve essere pari o superiore ai 5 anni e se indeterminata deve contemplare per il rimborso un preavviso di almeno 5 anni.

– Obbligazioni Tier III

Le obbligazioni Tier III, insieme con quelle di tipo Lower Tier II, sono le più privilegiate all’interno dei subordinati. Hanno scadenza breve, di solito dai 2 ai 4 anni e una renumerazione sul livello di quella prevista per le obbligazioni lower Tier II. Nel caso di perdite l’emittente non potrà utilizzare le somme dei titoli per fare fronte alle perdite stesse.

 

1

Obbligazioni subordinate Barclay Bank 2021 e 2022 da oggi su ExtraMot

I bond bancari Barclay Lower Tier II (XS0611398008; XS0525912449 ) sono negoziabili per importi di 50.000 euro su Borsa Italiana

Leggi di Mirco Galbusera
2

Obbligazione subordinata UBI Banca, ecco le caratteristiche del bond Tier 2 "callable" di ieri

L'obbligazione subordinata del tipo "Tier 2" emessa ieri da UBI Banca è stata un parziale successo, con un "bid to cover" di 1,4, in grado di limare la cedola al 5,875% dal 6% iniziale. Sarà quotata alla Borsa di Dublino, ecco a cosa fare attenzione.

Leggi di Giuseppe Timpone
3

Bond bancari subordinati: rimborsi sì, ma deve il giudice deve accertare la truffa per la UE

Le obbligazioni subordinate non possono essere rimborsate automaticamente, secondo la Commissione europea. La truffa deve essere accertata dal giudice e, in molti casi, appare difficile dimostrarlo.

Leggi di Giuseppe Timpone
4

Bond perpetuo Unicredit cedola 8%, ecco la differenza con quello emesso a febbraio

Cosa sono i bond perpetui e perché rendono così tanto? Unicredit ne ha appena emesso uno con cedola molto allettante, ma bisogna fare attenzione alle condizioni.

Leggi di Giuseppe Timpone
5

Banco BPM, obbligazioni 'ibride' in arrivo con rendimento sull'8,875%: ecco cosa c'è da sapere

Banco BPM sta per emettere un bond subordinato AT1 con rendimento in area 8,875%. Esistono rischi elevati per le obbligazioni "ibride", con caratteristiche a metà tra debito e capitale.

Leggi di Giuseppe Timpone
6

Obbligazioni subordinate "vietate" ai risparmiatori, giusto privarli di opportunità di guadagno?

I bond bancari subordinati non vengono più venduti ai risparmiatori dopo gli scandali degli anni scorsi, eppure appare illogico un atteggiamento pregiudizialmente di chiusura. Si finisce per privare gli investitori individuali di buone opportunità di guadagno.

Leggi di Giuseppe Timpone
7

Obbligazioni UBI Banca Tier 3, caratteristiche del bond a metà tra senior e subordinato

Ecco le caratteristiche del bond particolare emesso ieri da UBI Banca con un rendimento medio lordo del 2,74%, un ibrido tra debito senior e subordinato.

Leggi di Giuseppe Timpone
8

Obbligazioni Fineco perpetue e 'callable' dicembre 2024, subordinate AT1

Bond Fineco subordinato e "callable" in data 2 dicembre 2024 del tipo "Additional Tier 1". Vediamo le caratteristiche delle obbligazioni bancarie collocate ieri sul mercato e andate letteralmente a ruba.

Leggi di Giuseppe Timpone
9

Obbligazioni MPS subordinate Tier 2 a 10 anni, rendimento cala in fase di emissione

MPS emette oggi un bond subordinato a 10 anni del tipo Tier 2 e il rendimento nel corso della giornata è stato rivisto al ribasso rispetto alla "guidance" iniziale, pur restando a doppia cifra.

Leggi di Giuseppe Timpone
10

L'emissione del bond subordinato di MPS è stata davvero un successo?

Le obbligazioni subordinate Tier 2 a 10 anni di MPS non possono considerarsi un vero successo, se guardiamo all'alto rendimento esitato. Il confronto con le italiane e, addirittura, con emittenti della Grecia rimane disarmante e sfavorevole a Siena.

Leggi di Giuseppe Timpone