Intesa Sanpaolo: messe in campo le procedure necessarie per azzerare le commissioni sui prelievi

Adiconsum ha chiesto alle Banche di azzerare le commissioni sui prelievi e Intesa Sanpaolo ha accolto tale appello.

di , pubblicato il
Ecco come funziona la promozione 2x1 Rakuten per i titolari di Carta Freccia di Trenitalia.

L’Adiconsum, l’Associazione a Difesa dei Consumatori e dell’Ambiente, ha chiesto alle Banche di azzerare le commissioni sui prelievi e Intesa Sanpaolo ha accolto tale appello. Ecco le info in merito e tutte misure messe in campo per l’emergenza Coronavirus.

Intesa Sanpaolo accoglie l’appello dell’Adiconsum

Molti sportelli delle Banche da Nord a Sud sono chiusi per l’emergenza Coronavirus. Proprio per questo Danilo Galvagni, il vice presidente nazionale dell’Adiconsum, afferma che molti cittadini sono costretti a prelevare da bancomat di altre Banche. Il problema, però, sono le commissioni che arrivano anche a 2 o 3 euro. Da qui è nata la proposta dell’Associazione di chiedere alle Banche (almeno in questo difficile periodo) di azzerare le commissioni sui prelievi.

Intesa Sanpaolo ha accolto tale appello ha comunicato Carlo Piarulli (il responsabile nazionale credito dell’Associazione) ed ha messo in campo tutte le procedure per azzerare fino al 31 luglio 2020 le commissioni di prelievo da ATM di altre Banche dei loro clienti che hanno carte di debito appartenenti alle filiali chiuse nel mese di marzo in comuni dove non ci sono altre filiali.

Intesa Sanpaolo ha inoltre deciso che prorogherà fino al 31 luglio anche gli azzeramenti delle commissioni di prelievo autorizzati, sui clienti delle filiali chiuse lo scorso dicembre. Inoltre laddove possibile cercherà di stornare automaticamente anche gli addebiti che sono stati già effettuati.

Covid-19: Intesa Sanpaolo aggiornamento 2 aprile

Dagli aggiornamenti di ieri 2 aprile, si evince che a seguito delle indicazioni del DPCM dell’8 marzo, dal 12 marzo alcuni filiali di Banca Intesa Sanpaolo hanno un nuovo orario mentre altre risultano chiuse in forma temporanea. Inoltre il sabato mattina tutte le filiali sono chiuse ma negli altri giorni sono possibili tutte le operazioni nelle filiali aperte.

In alternativa è possibile utilizzare l’applicazione di Intesa Sanpaolo mobile con la quale è possibile gestire in tutta autonomia la maggior parte delle operazioni. Qualora ci fossero dei problemi, poi, sarà possibile chiamare il numero verde 800.303.303 (dall’Italia) e il +39 011 8019.200 (dall’estero).

Dallo scorso 17 marzo 2020 (e fino a data da destinarsi) l’accesso in filiale sarà consentito solo su appuntamento che si dovrà richiedere alla propria filiale.  Si potranno eseguire poi le seguenti operazioni se si avranno carte bancomat e/o di contratto multicanale: il cambio degli assegni, l’emissione degli assegni, le circolari, la valuta estera ed il pagamento delle rate dei prestiti qualora non siano state domiciliate.

Inoltre saranno possibili i rimborsi anticipati dei prestiti e dei mutui, il pagamento degli affitti convenzionati, le cambiali/effetti,  i prelievi (qualora non ci sia l’ ATM fuori alla filiale) ed i versamenti (qualora non ci siano MTA fuori la filiale). Ed infine si potranno richiedere carnet di assegni (però anche online), carte bancomat, pagamenti di pensioni in contanti e altro. Ciò che non è compreso in tale lista si potrà trovare sul sito ufficiale di Intesa Sanpaolo o sulla app.

Leggete anche: Come pagare un F24 online con banca Intesa Sanpaolo

[email protected]

Argomenti: ,