Maserati: senza Sergio Marchionne il primo Suv sarebbe stato su base Jeep Grand Cherokee

Maserati Levante: inizialmente doveva nascere su base Jeep Grand Cherokee ma poi Sergio Marchionne ha deciso di cambiare il progetto

di Andrea Senatore, pubblicato il
Maserati

Umberto Cini, Direttore dei mercati globali di Maserati, nel corso di un’intervista rilasciata a CarAdvice, ha rivelato che inizialmente si era pensato di realizzare il primo Suv di Maserati su base di Jeep Grand Cherokee. Solo l’intervento del numero uno di Fiat Chrysler Automobiles, l’amministratore delegato Sergio Marchionne ha scongiurato questa possibilità. Inizialmente il progetto era completamente diverso da quello che poi ha portato al Suv Levante, secondo quanto dichiarato da Umberto Cini.

 

Maserati: inizialmente Levante doveva essere su base Jeep

 

La prima idea di FCA era quello di massimizzare i costi per fornire un Suv Levante basato sulla piattaforma di Jeep in maniera da spendere meno soldi. Il progetto tra l’altro è andato avanti per un bel po’, si parla di circa un anno prima dell’intervento di Sergio Marchionne che ha cambiato tutto. Il Ceo di FCA ha deciso così perchè secondo lui al fine di garantire il successo commerciale del Levante era necessario dare a questa vettura una propria forte identità.

 

“Una Maserati ha bisogno di essere una Maserati”.  Queste sarebbero state le parole utilizzate da Marchionne per decidere di ricominciare da zero e mettere in discussione il lavoro di un anno. Gli ingegneri di Fiat Chrysler hanno lavorato duramente facendo gli straordinari per recuperare il tempo perduto sul progetto. Il loro lavoro alla fine ha portato all’attuale Levante.

 

Leggi anche: Jeep Compass: da oggi ordinabile in Italia con prezzi che partono da 25 mila euro

 

Maserati Levante

Maserati Levante: inizialmente doveva nascere su base Jeep Grand Cherokee ma poi Sergio Marchionne ha deciso di cambiare il progetto

 

Leggi anche: Fiat Chrysler: maxi richiamo in Russia per Jeep Grand Cherokee

 

“Abbiamo sprecato un anno e mezzo a causa del progetto con Jeep, ma penso che sia stata una decisione molto saggia e ora abbiamo un telaio e una piattaforma, che è tutta del Tridente. Tutto è ora al 100 per cento Maserati “, ha detto Cini. 

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: FIAT Chrysler, Maserati