Riscossione tributi locali, proroga ad Equitalia per altri 6 mesi

Equitalia potrà riscuotere tributi locali e multe stradali fino al 31 dicembre 2013 e i comuni dovranno nel frattempo organizzarsi. Via libera alla proroga nella conversione del decreto sul pagamento dei debiti della PA verso le imprese

di , pubblicato il

Riscossione Equitalia dei tributi locali oggetto di proroga per altri 6 mesi, fino al 31 dicembre 2013. Più tempo ai comuni per organizzarsi e affidare la gestione a società private.

Riforma Equitalia

Se in questi ultimi giorni si parla di una riforma di Equitalia che prevede lo stop al pignoramento sulla prima casa se è unico bene del debitore, pignorabilità solo di un quinto dei beni dell’imprenditore, possibilità di allungare i tempi e aumentare l’importo delle rate e riduzione dell’aggio di riscossione (per maggiori dettagli si veda il nostro articolo Equitalia, stop al pignoramento sulla prima casa), nulla si dice sulla eventuale proroga, richiesta  a gran voce soprattutto dai comuni, dell’affidamento della riscossione dei tributi locale alla stessa Equitalia.

 Riscossione Equitalia: il decreto sui debiti PA

 Le novità in merito sono state introdotte durante l’iter di conversione in legge del decreto sul pagamento da parte dello Stato dei debiti alle imprese, in cui sono stati approvati degli emendamenti che prorogano di ulteriori 6 mesi l’affidamento della riscossione dei tributi locali ad Equitalia s.p.a. Non ci sarà allora il fatidico cambio di guardia il 1 luglio 2013.

 Riscossione tributi locali: stop ad Equitalia

 Per comprendere la portata di tale proroga non solo per i comuni, ma anche per i contribuenti, dobbiamo ricapitolare a sommi capi i fatti. Nel decreto sugli enti locali dello scorso anno si era deciso in via definitiva di fissare al 30 giugno 2013, la data in cui fermare  l’attività di riscossione dei tributi locali affidata ad Equitalia. I comuni dovevano allora affidare a società private l’attività di riscossione coattiva di multe stradali e tributi locali. Nel frattempo la stessa società di riscossione pochi giorni fa ha intimato le amministrazioni comunali a non inviare più ruoli già dalla data del 20 maggio scorso, visto che dal 1  luglio 2013 sarebbe cessato l’affidamento dell’attività di riscossione.

 Le conseguenze per i comuni

 Questo cambio di guardia nella gestione della riscossione locale rischiava in molti casi di produrre un vuoto, lasciare il posto vacante, visto che molte amministrazioni comunali non si sono adeguatamente preparate allo stop alla riscossione Equitalia e alla nomina di società private, con la conseguenza che molti tributi locali, tra cui anche multe stradali, la cui riscossione finora è stata affidata alla società guidata da Befera, rischiavano di rimanere non riscosse (si veda il nostro articolo Stop multe Equitalia dal 20 maggio, ecco perchè).

 Proroga riscossione Equitalia fino al 31.12.2013  

Ora invece si è deciso di tenere accesa la spina ad Equitalia per ulteriori 6 mesi, quindi 6 mesi in più di tempo, fino al 31 dicembre 2013, per i comuni per organizzarsi al meglio in tema di riscossione locale e come tale fino a questa data, Equitalia spa continuerà a riscuotere tributi locali e multe stradali.

 

 

Sullo stesso argomento potrebbe interessarti:

Riscossione Equitalia: i Comuni possono decidere sullo stop

Riscossione tributi locali. Stop Equitalia rinviato al 30 giugno 2013

Argomenti: