Lotteria scontrini: la guida completa per il venditore

Dai premi previsti per il venditore a cosa fare per permettere ai clienti di partecipare alla lotteria scontrini. Ecco la guida completa per il commerciante

di , pubblicato il
Dai premi previsti per il venditore a cosa fare per permettere ai clienti di partecipare alla lotteria scontrini. Ecco la guida completa per il commerciante

Il 1° febbraio 2021 ha preso il via la lotteria scontrini, ossia il nuovo concorso a premi legato agli acquisti di beni e servizi certificati da scontrino elettronico.

La prima estrazione ci sarà l’11 marzo 2021 e sono previste estrazioni settimanali, mensili ed annuale. Non sono ammessi gli acquisti fatti in contanti (entrano nelle estrazioni solo gli scontrini pagati interamente con carta elettronica). Fuori anche gli acquisti online (vedi Lotteria scontrini: tutte le FAQ aggiornate).

Per parteciparvi occorre essere maggiorenni e residente in Italia. Al momento dell’acquisto basta mostrare il codice lotteria al commerciante per farlo acquisire e trasmettere al sistema lotteria.

Lotteria scontrini: guida aggiornata per il commerciante

Alle estrazioni, tuttavia, non partecipa solo l’acquirente ma anche il venditore stesso. Pure per quest’ultimo, infatti sono previsti premi.

Il concorso, ricordiamo, doveva prendere il via il 1° gennaio 2021. Tuttavia, il legislatore ne ha fatto slittare l’avvio al 1° febbraio 2021, complice i ritardi nell’adeguamento dei registratori telematici da parte dei venditori in virtù dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

A seguito di tale proroga e del recente webinar sul tema fatto dall’Agenzia delle Entrate, è stata aggiornata, tra l’altro, proprio la guida dell’Amministrazione finanziaria riguardante i commercianti.

Cosa deve fare il venditore per la lotteria scontrini?

In primo luogo, ai fini della lotteria, il commerciante, se non ancora fatto, deve adeguare il registratore di cassa permettendo di memorizzare e trasmettere i dati della lotteria.

Deve altresì consentire ai propri clienti di pagare con modalità elettronica (carte di credito, bancomat, ecc.). Il consiglio dell’Agenzia delle Entrate è quello di collegare direttamente il registratore telematico con il sistema di pagamento elettronico (POS).

Altro consiglio è quello di dotarsi di un “bar code”, ossia un lettore di codici a barre in modo da poter registrare in automatico e senza errori il codice lotteria che viene mostrato dal cliente.

Per informare il cliente che nel proprio negozio si è in regola per partecipare alla lotteria è possibile, per il commerciante, affissare apposito avviso in vetrina o in altro luogo visibile (a tal scopo si può utilizzare anche la locandina messa a disposizione dall’Agenzia delle Entrate).

Il rifiuto del codice lotteria: non ci sono sanzioni

In merito al codice lotteria, la normativa non obbliga il venditore ad acquisirlo. Questi, pertanto, potrebbe anche rifiutarsi e non è sanzionabile per questo.

L’unica cosa che può fare l’acquirente è segnalarlo all’Amministrazione finanziaria ed alla Guardia di finanza.

A questo proposito, la legge di bilancio 2021, ha stabilito che la segnalazione può essere effettuata tramite il portale “Lotteria” del sito internet dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli.

Lotteria scontrini: i premi per il venditore

Premesso che il biglietto vincente per il commerciante è lo stesso del consumatore (se vince il cliente, quindi, automaticamente vince anche il venditore), i premi previsti per il venditore stesso stesso sono i seguenti:

  • 15 premi da 5.000 euro ciascuno, per le estrazioni settimanali
  • 10 premi da 20.000 euro ciascuno, per le estrazioni mensili
  • un premio da 1.000.000 di euro, per l’estrazione annuale.

Si tenga presente, altresì, che si partecipa, con uno stesso scontrino, a una estrazione settimanale, a una mensile e a una annuale (per il calendario estrazioni vedi Al via la lotteria scontrini: premi, calendario estrazione e riscossione).

I predetti preme non hanno alcuna rilevanza fiscale (non concorrono a formare il reddito imponibile per il venditore e non sono soggetti ad altra tassazione)

La comunicazione della vincita al venditore nella lotteria scontrini

Il venditore può sempre controllare gli scontrini trasmessi (con esclusione del codice lotteria) in un’apposita area riservata del portale “Fatture e corrispettivi”, gestito dall’Agenzia delle entrate.

Dell’eventuale vincita, questi, è informato mediante comunicazione via PEC dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli, che lo individua sulla base del numero di partita Iva memorizzato nella banca dati del sistema lotteria.

L’indirizzo PEC utilizzato è quello presente nella banca dati INI-PEC (Indice nazionale degli indirizzi di PEC). In assenza di PEC o in caso di PEC satura, il venditore riceverà comunicazione della vincita tramite raccomandata con ricevuta di ritorno al domicilio fiscale risultante in Anagrafe Tributaria.

Ad ogni modo, questi, può sempre controllare se è tra i vincitori accedendo all’area riservata del portale “Lotteria degli Scontrini”.

Potrebbero anche interessarti:

Argomenti: , ,