Chi sono gli stagionali che possono usufruire del nuovo bonus Draghi

Il governo ha approvato un nuovo decreto sostegni, destinato alle categorie maggiormente colpite dalle ultime restrizioni covid.

di , pubblicato il
Draghi: salario minimo

Il Consiglio dei ministri ha approvato in via definitiva un nuovo decreto sostegni: un pacchetto di misure a favore delle categorie maggiormente colpite dalla crisi sanitaria del coronavirus e dalle relative misure di contenimento adottate dal nostro paese.

In particolare, il nuovo decreto prevede dei contributi a fondo perduto per alcuni lavoratori stagionali. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Stagionali, chi può usufruire dei nuovi bonus?

Con l’ultimo decreto approvato dal Cdm, sono state istituite nuove restrizioni allo scopo di far fronte all’impennata dei contagi da coronavirus che si stanno registrando in questi giorni, causati soprattutto dalla variante omicrom.

Alcune categorie sono state fortemente penalizzate da queste ultime restrizioni, e così, in questi giorni, il governo ha approvato anche un nuovo decreto sostegni, da ben 3,3 miliardi di euro, allo scopo di istituire dei sussidi rivolti esclusivamente alle categorie maggiormente colpite da queste restrizioni. In particolare, si tratta di:

  • agenzie di viaggio e i tour operator;
  • strutture ricettive;
  • discoteche e sale da ballo;
  • stabilimenti balneari e termali;
  • lavoratori dello sport.

A chi spettano i nuovi contributi?

Innanzitutto, è previsto un contributo a fondo perduto a favore dei titolari di discoteche e sale da ballo che nel 2021 hanno subito una riduzione del fatturato superiore al 30% rispetto al 2019.

Per i bar, ristoranti, imprese di catering, aziende che organizzano feste e cerimonie e anche i gestori di piscine e impianti sportivi, il contributo sarà riconosciuto se si dimostra di aver subito un calo di fatturato di almeno il 40% rispetto al periodo pre-covid.

Infine, 20 milioni sono stati destinati a favore dei proprietari dei parchi tematici, acquari, ecc.

 

Articoli correlati

Argomenti: ,