Bonus Terme, arriva la proroga fino al 31 marzo. Ecco come farne richiesta

Con il nuovo decreto Sostegni appena approvato, il Governo ha proroga i termini di fruizione del cosiddetto Bonus Terme

di , pubblicato il
Bonus terme 2022: sta per tornare in una nuova veste

Il 21 gennaio il Consiglio dei ministri ha approvato un nuovo decreto “sostegni”: un pacchetto di incentivi economici destinati alle categorie maggiormente colpite dall’emergenza sanitaria del Coronavirus e dalle relative restrizioni imposte dal nostro paese.

Fra le tante misure, il decreto sostegni ha previsto anche la proroga dei termini di fruizione del cosiddetto bonus terme. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Bonus Terme, cos’è e a chi spetta?

Il Bonus Terme, sostanzialmente, consiste in uno sconto del 100% sul prezzo d’acquisto dei servizi termali prescelti, fino a un massimo di 200 euro.

Dall’8 novembre 2021, i cittadini hanno potuto richiedere il bonus direttamente agli istituti termali che hanno aderito a questa iniziativa.

Il bonus terme è partito il 9 novembre 2021 e gli italiani hanno avuto 60 giorni di tempo per poterlo attivare, quindi fino al 8 gennaio.

Arriva la proroga fino al 31 marzo

Purtroppo, con l’arrivo della variante Omicrom, molte persone che avevano regolarmente richiesto il bonus terme, non sono riusciti ad utilizzarlo nei tempi previsti.

Soltanto qualche settimana fa, Federterme, con una nota pubblicata sul proprio sito, chiedeva al governo “la proroga dei termini di fruizione facendo presenti sia le difficoltà operative che la pioggia di disdette causate dalla pandemia”.

Così, con il decreto Sostegni appena approvato, il governo ne ha proroga dei termini di fruizione.

Attenzione, non sarà possibile richiedere un nuovo voucher, ma, sostanzialmente, i buoni richiesti nei termini inizialmente previsti ma non fruiti potranno essere utilizzati fino al 31 marzo 2022. Chi aveva già una prenotazione può rivolgersi alla struttura e concordare un nuovo periodo.

 

Articoli correlati

Argomenti: ,