Quando gratti il biglietto vincente ma poi lo perdi. Così, 37 vincitori del Super Bonus Cashback hanno bruciato il premio da 1.500 euro

La Consap ha ultimato i pagamenti del super bonus cashback. Per colpa di una svista, 37 dei vincitori non riceveranno alcun pagamento.

di , pubblicato il
Cashback novità: il super premio da 1500 euro sarà pagato entro novembre. Come essere aggiornati

Il 23 dicembre 2021, il super bonus cashback è stato finalmente pagato ai tanti fortunati vincitori. Si chiude così il sipario sulla vicenda cashback, che, come ormai sappiamo, è stato definitivamente eliminato dal governo a guida Mario Draghi.

Secondo quanto rilevato dalla Consap, l’ente che si è occupato della gestione dei pagamenti relativi all’intero programma cashback, alcuni fortunati vincitori del super premio da 1.500 euro non potranno ricevere il suo accredito. Il motivo? Un errore fatale da parte degli stessi partecipanti. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Super Bonus Cashback, pagamento appena effettuato

Il super bonus cashback, sostanzialmente, consiste in un premio da 1.500 euro a favore dei primi 100 mila partecipanti al programma che nel primo semestre del 2021 hanno effettuato il maggior numero di transazioni.

Il pagamento del super bonus cashback sarebbe dovuto partire già poche settimane dopo la chiusura del primo periodo, ma il decreto-legge numero 99 del 30 giugno 2021 ha previsto lo slittamento della data di accredito entro il 30 novembre 2021. In realtà, poi pagato dalla Consap soltanto il 3 dicembre 2021.

Ad ogni modo, sempre secondo l’ente, il super bonus cashback è stato pagato a 99.963 fortunati e non a 100 mila, così come previsto dalla norma. Dunque, cosa è successo ai 37 soggetti mancanti?

Chi non riceverà il super premio da 1.500 euro?

Soltanto pochi giorni fa, la Consap ha ultimato i pagamenti del super bonus cashback, che è costato 149.944.500 euro, distribuiti tra 99.963 vincitori. Come ha spiegato la stessa Consap, 37 dei soggetti vincitori del super premio non hanno potuto e non potranno mai più ricevere il pagamento in quanto non hanno comunicato correttamente il loro Iban. Una svista non da poco, che è costato loro la bellezza di 1.500 euro.

 

Articoli correlati

Argomenti: ,