Divieto spostamento tra Comuni a Natale e Capodanno: pressing per deroghe

Continua il pressing per le deroghe al divieto di spostamento tra Comuni durante le feste.

di , pubblicato il
Nuovo Dpcm regole 5 marzo

Continua il pressing per quanto riguarda le deroghe contro il divieto spostamenti tra Comuni. Nel nuovo Dpcm del 3 dicembre, infatti, oltre al divieto di spostamento tra Regioni dal 21 dicembre al 6 gennaio, c’è anche quello tra Comuni il 25, 26 dicembre e 1 gennaio.

Pressing per far cambiare idea al Governo

Un divieto che ha fatto storcere il naso non solo agli italiani che abitano in piccoli paesi e impossibilitati a muoversi ma anche dei Governatori stessi che da giorni chiedono una modifica. Per adesso, il Governo non sembra intenzionato a fare un passo indietro ma forse uno spiraglio potrebbe aprirsi. Anche il Presidente della Regione Emilia Romagna, Stefano Bonaccini, ha espresso la sua opinione in merito, ospite al programma di Rai 1Oggi è un altro Giorno“:

Non dico di togliere il divieto di mobilità tra Comuni a Natale, Santo Stefano o Capodanno. Dico almeno di derogare per chi va dal papa’ o dal nonno, per non lasciarlo solo, casi estremi. Io condivido la quasi totalità delle norme del Dpcm poi c’è anche il buon senso. Sono tre i giorni in cui non ci si può spostare tra comuni” limitrofi, “tre giorni in cui a Milano o Bologna posso spostarmi per chilometri, mentre non posso farlo tra comuni che distano poche centinaia di metri: c’è una contraddizione.

Qualcosa potrebbe muoversi

Nelle ultime ore, anche Salvini aveva chiesto a Conte di allentare i divieti durante i giorni di festa, almeno per consentire la circolazione all’interno delle province o nei Comuni vicini: “il diritto alla salute viene prima di tutto ma non si devono chiudere gli italiani in casa, separare le famiglie e gli anziani” ha chiarito Salvini. A queste richieste Conte ha risposto che ci penserà ma per ora rimane il divieto di spostamento rimane.

Ieri Matteo Mauri, viceministro dell’Interno, intervenuto a Radio24 aveva detto: “Le regole non cambiano. A meno che la curva dei contagi non cambi radicalmente in pochi giorni, le regole che abbiamo stabilito sono quelle e quelle devono rimanere”. Ora resta da vedere se con il pressing delle Regioni qualcosa cambierà e si muoverà.

Vedi anche: Divieto spostamenti tra Comuni a Natale: cosa può cambiare nei prossimi giorni

[email protected]

 

Argomenti: ,