Nuovo Dpcm Natale: che cosa si potrà fare e cosa no fino al 15 gennaio

Le regole contenute nel nuovo Dpcm del 4 dicembre, che cosa si potrà fare e cosa è vietato.

di , pubblicato il
Nuovo Dpcm in arrivo e divieti dal 7 al 15 gennaio

Nel nuovo Dpcm del 4 dicembre, sono state inserite le nuove regole che saranno valide fino al 15 gennaio 2021. Tra i punti cardine, il divieto di spostamento tra Regioni dal 21 dicembre al 6 gennaio e il divieto di spostamenti tra Comuni il 25 e 26 dicembre e il 1 gennaio. Che cosa si può fare e cosa no, quindi, in questi 50 giorni?

Si può fare shopping?

Dal 4 dicembre, i negozi resteranno aperti fino alle 21 per permettere alle persone di fare shopping e acquisti di Natale. I centri commerciali, invece, resteranno chiusi nei giorni festivi e prefestivi dal 4 dicembre al 15 gennaio. Resteranno aperti solo farmacie, alimentari, tabacchi e vivai.

Non si potrà uscire dalle 22 alle 5

Resta il coprifuoco dalle 22 alle 5 e il giorno di Capodanno fino alle 7 del mattino. Per cui non sarà possibile uscire durante questo orario.

Ristoranti, bar e hotel

I ristoranti potranno tenere aperti a pranzo a Natale, Santo Stefano e Capodanno nelle Regioni Gialle mentre la chiusura rimane fissata alle 18 con massimo 4 persone al tavolo. Sarà quindi possibile andare a pranzo al ristorante durante le feste nelle Regioni Gialle. Gli hotel potranno rimanere aperti la sera di Capodanno ma si potrà cenare soltanto in camera.

Divieto spostamento tra Comuni e Regioni

A Natale, Santo Stefano e il 1 gennaio sarà vietato spostarsi dal proprio Comune a meno di esigenze di saluto, lavoro o necessità da dimostrare con autocertificazione. Non sarà possibile lasciare la propria Regione dal 21 dicembre al 6 gennaio.

Cenoni e pranzi di Natale

Non sarà possibile organizzare feste e cenoni con parenti e amici. Il consiglio è di fissare al massimo 10 persone al tavolo.

Gli impianti di risalita resteranno chiusi e riapriranno solo il 7 gennaio.

Chi decide di andare in vacanza all’estero dovrà sottoporsi ad un periodo di quarantena. Saranno anche vietate le crociere fino al 6 gennaio

Messe

La Messa della Vigilia di Natale sarà anticipata molto probabilmente prima delle 22, in modo da permettere alle persone di rispettare il coprifuoco.

Vedi anche: Dpcm Natale, feste blindate: regole per coprifuoco, negozi, ristoranti e spostamenti

[email protected]

Argomenti: ,