Facetime: cos’è, come funziona e come si usa la app iPhone per le videochiamate

Facetime ti consente di effettuare videochiamate su tutti i dispositivi Apple i modo facile e gratuito. Scopriamo insieme come utilizzare quest'app.

di , pubblicato il
facetime ios app

Cos’è, come funziona e come si usa la app iPhone per le videochiamate Facetime? Si tratta di un servizio noto a tutti coloro che rientrano nel contesto dei prodotti Apple e dei suoi servizi applicativi fruibili sui device delle famiglia iPhone ed iPad. Si tratta, in buona sostanza, di un’app iOS che permette di videchiamare tutti i contatti che, analogamente, usufruiscono dell’applicazione.

Seppur basato su una logica simile a Skype, di fatto, non consente di estendere l’utilizzo verso utenti che non appartengono ad iOS. Creato nel lontano 2010 ha, nel tempo, integrato sempre nuove funzioni (come le chiamate vocali) e migliorato considerevolmente la sua usabilità. Scopriamola subito.

Su quali sistemi funziona Facetime?

Trattandosi di applicazione esplicitamente concepita per i device Apple ci si aspetta, quanto meno, la compatibilità verso i relativi sistemi mobile. Richiesta minima, quindi, di iPhone 4 o successivi, iPad 2 o successivi ed iPod Touch 4 o successivi. Per i Mac, invece, minimo Mac OS X Lion o successivi: Trattandosi di un’app per videochiamare, inoltre, sarò necessario disporre di una larghezza di banda internet sufficiente, poco importa se WiFi o mobile.

Inoltre: Come scaricare app su SmartTV.

Come attivare Facetime Mac ed iOS

Su Mac l’attivazione è semplicissima. Apri l’app e, quindi, le sue preferenze. A questo punto attivi il servizio scegliendo con quale Apple ID accedere. Tutto molto semplice.

Altrettanto semplice risulta essere, allo stesso modo l’attivazione FaceTime su iOS. In questo caso, basta seguire il percorso:
Impostazioni Telefono > Facetime
Adesso si materializzerà a schermo una nuova finestra dalla quale procedere all’attivazione (interruttore verde). Un messaggio, adesso, vi informerà di un ipotetico costo per l’attivazione da rete mobile (circa 30 cent.). Diamo OK ed inseriamo, quindi, le nostre credenziali di accesso. Una volta che ci siamo garantiti l’accesso all’app, potremo annettere i nostri contatti indicandone i numeri o gli indirizzi email.

Scopri: Netflix, come vedere film e serie tv in 4K sul PC.

Come utilizzare Facetime su iOS

Su iOS è possibile effettuare una videochiamata Facetime selezionando, direttamente dall’app dedicata, un contatto dalla lista di disponibilità in rubrica o, in alternativa, provvedendo ad aggiungere uno contestualmente.

Facciamo tap sull’icona della videocamera o su quella del telefono per effettuare, rispettivamente, una chiamata video o una semplice chiamata vocale tramite Internet.
L’utilizzo differisce su iPhone, dove, i contatti sono sincronizzati con la rubrica di sistema. Diverse, invece, la situazione su iPad ed iPod, dove abbiamo un sistema di archiviazione dedicato.

Come utilizzare Facetime su Mac

Su Mac il tutto è addirittura più semplice che su dispositivo mobile. In tal caso, basta aprire l’app, selezionare il contatto e scegliere successivamente il numero di telefono per avviare al conversazione. L’app avviserà l’utente con un messaggio in caso la persona da contattare non utilizzi il servizio.

Quanto costa Facetime?

Il servizio è totalmente gratuito, eccezion fatta (come visto) per il caso in cui si proceda all’attivazione su rete mobile. Ad ogni modo, teniamo a ricordare che, trattandosi di un’app che utilizza simultaneamente audio e video ripresa, sarebbe opportuno tenere sempre sotto controllo i costi o le soglie del vostro traffico dati, onde evitare spiacevoli sovrapprezzi.

LEGGI ANCHE: Google Duo per iOS e Android, app per video-chiamate: velocità e privacy, i punti di forza,

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,