Google Duo per iOS e Android, app per video-chiamate: velocità e privacy, i punti di forza

La nuova app per le video-chiamate Google Duo: la nuova scommessa e le caratteristiche dell'applicazione. Velocità e privacy.

di , pubblicato il
La nuova app per le video-chiamate Google Duo: la nuova scommessa e le caratteristiche dell'applicazione. Velocità e privacy.

È appena nata una nuova app: si tratta di Google Duo, il cui lancio è iniziato nella giornata di ieri mentre la disponibilità in tutto il mondo avverrà nei prossimi giorni. Si tratta di un’applicazione per iOS e Android la cui unica funzione è piuttosto semplice: effettuare video-chiamate. L’idea è molto semplice: non occorre fare un account, non c’è bisogno di username e password, ma basta ‘tappare’ sull’icona della app, digitare il numero di telefono (o prenderlo dalla rubrica contatti) e il gioco è fatto. Ma sarà veramente un successo? Le video-chiamate non hanno mai riscosso molto successo per due motivi: il primo riguarda la connessione internet e il secondo la privacy. Google Duo dovrebbe dare una risposta a entrambi questi dubbi.

Google Duo per iOS e Android: il problema della connessione internet

Uno dei motivi per cui le video-chiamate non sono mai troppo amate dagli utenti è il problema della connessione internet: non appena c’è un calo nel flusso, allora non è possibile più ascoltare chiaramente la voce. Google Duo per iOS e Android, invece, promette una piccola rivoluzione: innanzitutto, la app farà in modo che, anche in momenti in cui la larghezza della banda è per forza di cose limitata, l’audio sia sempre perfettamente udibile, riducendo soltanto la qualità dell’immagine; in secondo luogo, Google Duo darà la possibilità di continuare la video-chiamata anche in movimento: senza dover mai attaccare, infatti, la app si sposterà dal WI-FI alla connessione dati, senza far perdere mai la connessione e il contatto.

Google Duo per iOS e Android: il problema della privacy

Secondo alcuni studi statistici di settore, il motivo principale per cui le video-chiamate non sono mai state troppo amate dagli utenti riguarda la privacy: molti utenti preferiscono non fare video-chiamate perché ritengono che possa imbarazzare chi le riceve.

Ebbene, Google Duo prevede la possibilità della funzione Toc Toc: si tratta di una funzionalità che permette di ricevere un’anteprima e di vedere chi sta effettuando la video-chiamata. Si potrà accettare o meno, sempre senza essere visti. L’attenzione per la privacy è, dunque, molto alta: tutte le chiamate che si effettueranno su Google Duo saranno criptate end-to-end. Insomma, Google sta cercando di lanciare una sfida a FaceTime di Apple. Vincerà?

Leggi anche:

Rivoluzione Google: ‘Fuchsia’, il nuovo sistema che manderà in pensione Chrome e Android?

Google Chrome manda a casa Adobe Flash Player e passa a HTML5: tutte le news e la data del cambio

Argomenti: , , , ,