Aggiornamento Google Maps: condivisione della posizione in tempo reale e funzione parcheggio

Google Maps sempre più avanzata: funzionalità in arrivo con il prossimo aggiornamento, dove ho parcheggiato l'auto e condivisione posizione in tempo reale.

di , pubblicato il
Google Maps sempre più avanzata: funzionalità in arrivo con il prossimo aggiornamento, dove ho parcheggiato l'auto e condivisione posizione in tempo reale.

Si tratta della app di ‘mappe’ più affidabile e utilizzata in assoluto: parliamo di Google Maps, che, con il prossimo aggiornamento, introdurrà nuove funzionalità riguardanti il parcheggio e il timer del parchimetro. A segnalare la prima beta del nuovo update è AndroidPolice, sito sempre molto attento e affidabile, che non solo ha intravisto queste nuove funzionalità, ma ha avuto anche modo di provarle. Ma non è tutto, è in arrivo un’altra feature interessante: la possibilità di condividere con i propri contatti e in tempo reale la propria posizione (un po’ come su WhatsApp).

Sempre dalle mappe di Google, ecco come evitare le code nei negozi.

Google Maps, aggiornamento in arrivo: come condividere in tempo reale la propria posizione

Un aggiornamento Google Maps, che si annuncia dover arrivare a breve (ma senza tempistica ufficiale), prevede una funzione molto interessante: la possibilità di condividere con i propri contatti la propria posizione in maniera tale da fornire indicazioni precise sull’orario di arrivo a un appuntamento. La funzione sarà attiva sia su Android che su iPhone e le persone con cui andremo a condividere le nostre informazioni potranno consultarle sia da smartphone che da desktop (qualora si trovino a casa). Il tutto sarà molto semplice e immediato.

Ma come funziona? Semplicissimo: una volta aperto il menu che si trova a lato della app di Google Maps o una volta premuto sul classico punto blu che descrive il punto in cui siamo, si aprirà una finestra ‘Condividi posizione’: a questo punto, basterà selezionare la persona o le persone a cui far pervenire le informazioni e poi il tempo della condivisione. Il link della posizione potrà essere, comunque, inviato attraverso qualunque canale di messaggistica istantanea mediante link. A ricordarci che stiamo condividendo la nostra posizione ci sarà l’icona di una bussola e sarà comunque possibile interrompere il passaggio di informazioni in ogni momento.

Qui trovare parcheggio non è mai stato così facile.

Dove ho parcheggiato? Il nuovo aggiornamento Google Maps lo dirà – ecco come funziona

La funzionalità relativa al parcheggio è presente nella beta dell’aggiornamento Google Maps versione 9.49, il cui rilascio potrebbe avvenire in tempi molto brevi. Qualcuno potrebbe notare che una feature simile era già presente su Google Now, ma le differenze sono, in un certo senso, notevoli. Un report di Big G sottolinea come la funzionalità su ‘Now’ non è del tutto affidabile e spesso capita che commetta errori, in quanto si affida ai sensori e a tutte le possibili info che lo smartphone può captare. La funzione che sarà presto attiva su Google Maps è del tutto differente: si tratta dell’inserimento manuale dei dati, per cui l’affidabilità è assolutamente assicurata.

Semplificando al massimo, sarà l’utente a ‘dire’ alle mappe di Big G dove si trova l’auto, insomma una sorta di puntello alla nostra memoria.

Ecco, per quanto concerne Google Maps, come funziona offline su Android: la guida.

Timer parchimetro: altra funzionalità dell’aggiornamento Google Maps

Ma non è tutto. altra funzionalità interessante, in arrivo con l’aggiornamento Google Maps, riguarda l’integrazione di un timer configurabile in maniera tale da ricordare quando scade il parchimetro e fino a che ora il parcheggio è stato effettivamente pagato. Interessante la modalità con cui funzionerà: il timer che scorrerà sarà presente non soltanto all’interno della schermata, ma esattamente nel punto in cui si trova l’auto sulla mappa: la feature può essere davvero utile per evitare multe (o per essere consapevoli che se ne rischia una) ed è adatta per chi vive in grandi agglomerati urbani. Insomma, Google Maps diventa sempre più perfetto.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , , , , , ,