Su cosa investire oggi: buoni fruttiferi postali, conto deposito o libretti di risparmio

Buoni fruttiferi postali, conti deposito e libretti di risparmio: ecco su cosa investire oggi a zero rischi. Ma conviene?

di , pubblicato il
come risparmiare soldi sulle-spese

Su cosa investire oggi i propri soldi a zero rischi è la domanda che in tanti in pongono. Convengono i buoni fruttiferi postali, i libretti o il conto deposito? Tutti e tre questi prodotti sono sicuri. Vale però la regola che più l’investimento è sicuro, più gli interessi che si riescono a percepire dopo un determinato lasso di tempo sono bassi. Ecco i prodotti migliori di maggio 2021.

Buoni fruttiferi postali e libretti di risparmio: ecco su cosa investire oggi

I buoni fruttiferi postali sono dei prodotti di investimento che offrono guadagni bassi. Il motivo è che sono a zero rischio di mercato per cui danno la certezza di poter riavere indietro il capitale investito. Insieme ai libretti postali danno la possibilità di conservare il proprio capitale e maturare degli interessi. Gli interessi di questi ultimi sono bassissimi ovvero dello 0,01% annuo ma con l’offerta Supersmart crescono un poco. Si ha infatti un tasso di interesse annuo lordo a scadenza dello 0,40%. Tale offerta, però, non è attivabile da tutti ma solo da chi ha un libretto Smart e si può sottoscrivere con un investimento minimo di 1.000 euro. Ma dove? Ebbene, sul sito ufficiale di poste.it, mediante app BancoPosta o in ufficio postale. La durata, poi, è di 180 giorni.
Tra i migliori buoni fruttiferi postali di maggio 2021 ci sono i 3×4 per investimenti a 12 anni. I rendimenti crescono nel tempo e si può richiedere il rimborso con il riconoscimento degli interessi maturati già dopo il 3°, il 6° ed il 9° anno. I rendimenti (annui lordi) aggiornati a novembre 2020 sono dello 0,10% dopo tre anni e dello 0,20% dopo sei anni. Infine dello 0,30% dopo nove anni e dello 0,50% dopo dodici anni. Ricordiamo che non hanno costi di sottoscrizione o di rimborso e che sono soggetti ad una tassazione agevolata del 12,5%. Si prescrivono poi (quelli cartacei) trascorsi dieci anni dalla scadenza. Attenzione con la prescrizione non c’è nessuna possibilità di ricevere il rimborso del capitale investito e gli interessi.

Conto deposito: ecco su cosa conviene investire oggi

Quanto si guadagna se si investono soldi in un conto deposito? Ebbene, dipende da due fattori: il tempo e la disponibilità a vincolare il denaro. Il conto deposito insieme ai libretti e ai buoni postali è a zero rischi per cui gli interessi che offre non sono molto alti. Funziona quindi bene come strumento per accantonare i propri soldi a breve termine ma non è l’ideale per l’investimento a lungo termine.
Tra i migliori conti depositi di maggio 2021 c’è quello della Banca Finint secondo l’analisi di Confrontaconti.it. Con esso  si può guadagnare fino all’1,45% annuo con interessi semestrali. L’importo minimo che si può depositare è di 10 mila euro mentre quello massimo di 500 mila euro. Il tasso annuo lordo dopo 12 mesi è dell’1,05% mentre dopo 18 mesi dell’1,15%. Dopo 24 mesi è dell’1,30% mentre dopo 36 mesi dell’1,45%. Se ad esempio si vincolano 20 mila euro per 36 mesi dal calcolatore della Banca Finnint si evince che si riceverà al termine dell’accantonamento un rendimento netto di 644 euro. Il tasso annuo lordo infatti è dell’1,45% mentre quello netto al netto della ritenuta fiscale dell’1.07%. La Banca comunica infine che l’imposta di bollo dello 0,20% sulle somme depositate (come da normativa vigente) sarà a carico del cliente. Essa si dovrà versare per intero alla scadenza del deposito.

Leggi anche: Quali sono le migliori carte di credito a maggio 2021?

[email protected]

Argomenti: , , ,