Offerte mutui a tasso variabile con cap, ecco le 5 migliori adesso

Mutui a tasso variabile con cap: ecco le 5 migliori offerte e attenzione al tasso massimo applicabile.

di Giuseppe Timpone, pubblicato il
Mutui a tasso variabile con cap: ecco le 5 migliori offerte e attenzione al tasso massimo applicabile.

Il boom delle richieste di mutui nel primo trimestre dell’anno segnala la riattivazione di questo segmento del credito in Italia, a lungo fermo per la crisi finanziaria ed economica accusata anche dal nostro paese negli ultimi anni. Ieri, l’Abi ha pubblicato i dati mensili riferiti a marzo, dai quali emerge che i tassi mediamente praticati dalle banche per erogare un mutuo o un prestito sono scesi al nuovo minimo storico. Vediamo adesso quali risultino essere le cinque migliori offerte sul mercato nazionale, relative a un mutuo a tasso variabile con cap agganciato all’Euribor, ovvero con limitazione per la crescita dell’importo della rata mensile. Abbiamo simulato la richiesta da parte di un 35-enne residente a Roma, lavoratore assunto a tempo indeterminato, con stipendio medio mensile netto di 1.500 euro, che intenda finanziare con 100.000 euro l’acquisto di una prima casa dal valore di 150.000 euro. La durata del mutuo è ventennale.

La top 5 per offerte mutui

La migliore offerta trovata è di Cariparma: rata mensile di 491,80 euro; tasso variabile all’1,70%, pari all’Euribor a 3 mesi + uno spread dell’1,70%; Cap tasso massimo 3,60%; TAEG 1,92%. Segue Intesa-Sanpaolo, che offre una rata mensile di 472,15 euro; tasso variabile all’1,81%, pari all’Euribor a 1 mese + uno spread del 2,15%; Cap tasso massimo 4,25%; TAEG 2,03%. Banca Popolare di Milano offre come condizioni una rata mensile di 505,88 euro; tasso variabile al 2%, pari all’Euribor a 3 mesi + uno spread del 2,25%; Cap tasso massimo al 4,45%; TAEG 2,22%. Banca Carige prevede una rata mensile di 517,81 euro; tasso variabile al 2,25%, pari all’Euribor a 3 mesi + uno spread del 2,50%; Cap tasso massimo al 5,50%; TAEG 2,41%. Infine, troviamo l’offerta di Unicredit: rata mensile di 520,21 euro; tasso variabile al 2,30%; Cap tasso massimo al 4,30% e TAEG 2,50%.

Occhio alla rata, ma non solo

Si tenga conto come i criteri di scelta possano essere diversi. Guardando all’importo attuale della rata, si scopre, ad esempio, che l’opzione migliore non sarebbe nemmeno tra quelle sopra indicata, ma apparterebbe a Hello Bank!, pari a 458,39 euro mensili. Tuttavia, le suddette offerte sono state ordinate per TAEG, che misura il costo complessivo ed effettivo del finanziamento. Un altro criterio di scelta potrebbe consistere nell’individuare il Cap tasso massimo applicato, oppure nel tasso variabile applicato. Un consiglio: un occhio alla rata di oggi, ma un altro anche a quella massima da sostenere, nel caso di andamento avverso dei tassi di mercato. Ergo, prestare attenzione al cap.  

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Mutui e Prestiti, Mutuo a tasso variabile, Rate mutuo

Leave a Reply