Noleggio auto a lungo termine: ecco a chi conviene e suggerimenti per risparmiare

Ecco a chi conviene il noleggio a lungo termine dell'automobile e suggerimenti per risparmiare.

di , pubblicato il
Ecco a chi conviene il noleggio a lungo termine dell'automobile e suggerimenti per risparmiare.

In molti si chiedono se è meglio acquistare un auto o se noleggiarla. Quest’ultima modalità sta prendendo sempre più consensi tanto che nei primi 6 mesi del 2019 ha raggiunto il 27,7% dell’intero mercato italiano. Ma a chi conviene veramente l’auto a noleggio a lungo termine?

Il noleggio dell’auto a lungo termine

Il noleggio dell’auto consiste in un contratto mediante il quale ogni mese si paga un servizio. A differenza del leasing, però, la proprietà dell’automobile resta a chi l’affitta per cui non si diventerà mai il proprietario di quel veicolo. Ciò in linea generale ma vi sono tante eccezioni. La domanda che ci si pone, però, è la seguente: a chi conviene davvero l’auto a noleggio a lungo termine? Ebbene sicuramente non converrà a chi dovrà tenerla per tanti anni magari fino a dieci.

Qualora lo si voglia comunque fare si dovrà prestare attenzioni alle varie normative antinquinamento che fino al 2030 cambieranno radicalmente.

C’è poi da dire che il noleggio a lungo termine non conviene a chi usa l’automobile poco in quanto forse è più economico avere una propria auto e riporla in un garage. Conviene invece a chi usa l’auto con frequenza e nel futuro potrebbe avere delle diverse esigenze di spazio.

Prima di noleggiare un auto a cosa bisogna prestare attenzione

Sicuramente quando si noleggia un auto a lungo termine bisognerà verificare attentamente il contratto in quanto i servizi aggiuntivi hanno un costo che ovviamente pesa poi sul canone mensile. Di norma il contratto base prevede il bollo, la garanzia per il furto e per l’incendio, l’assicurazione Rc, la manutenzione sia ordinaria che straordinaria, il soccorso stradale, il cambio delle gomme stagionale e la gestione dei sinistri. Tutto il resto, invece, potrebbe far salire il prezzo del noleggio. Inoltre, si dovrà fare molta attenzione alla quantità dei chilometri previsti dal contratto in quanto maggiori saranno quelli che si acquisteranno, più alta sarà la rata mensile come comunica il noto sito web Businessinsider.

com.

L’esempio: auto compatta per città a noleggio o in acquisto, i costi

Aniasa, che è l’Associazione Nazionale Industria dell’Autonoleggio e Servizi Automobilistici, ha fatto un esempio di conteggio su di un contratto di trentasei mesi riguardante un’automobile compatta per capire a fondo la differenza che vi è tra il noleggio e l’acquisto. Il presidente dell’Associazione spiega che a parità di percorrenza e di modello conviene quella a noleggio.

Nel dettaglio il presidente calcola che per l’acquisto della vettura sono necessari 15 mila euro all’interno dei quali sono anche conteggiati gli optional, la svalutazione, la messa in strada, l’immatricolazione e lo sconto del 10%. A tale cifra si deve poi aggiungere quella della gestione dell’auto per 36 mesi e quindi 4.000 euro. Si evince quindi che se si sottrae il valore residuo di 6.300 euro dopo trentasei mesi la spesa totale per tale tipologia di automobile è di 12.700 euro pari a 352 euro al mese.

Per quanto riguarda il noleggio, invece, se si sommano i trentasei canoni di 225 euro al mese più l’anticipo (che in molti casi viene addebitato) in questo caso di 2.500 euro si arriva ad un totale di 10.600 euro. Mensilmente, quindi, si pagano 295 euro. Ovviamente, come comunica anche Businessinsider.com, bisognerà controllare a fondo tutte quante le voci del contratto compresa quella relativa all’anticipo per capire bene quanto si spenderà e se davvero il noleggio è conveniente. Si ricorda infine che la benzina sarà a carico di chi noleggia l’automobile.

Leggete anche: Risparmiare fino a 300 euro di benzina all’anno: trucchi per ridurre i consumi di carburante.

[email protected]

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.