Si chiama Bonus 500 euro pc, tablet e internet, ma può arrivare fino a 2.000 euro. Ecco come

Il bonus 500 euro pc, tablet e internet consiste in un contributo da 500 euro fino a 2.000 euro, per l’acquisto di servizi di connettività ad almeno 30 Mbit/s o a 1Gbit/s, in base alla tipologia di rete presente nelle relative sedi.

di , pubblicato il
Il bonus 500 euro pc, tablet e internet consiste in un contributo da 500 euro fino a 2.000 euro, per l’acquisto di servizi di connettività ad almeno 30 Mbit/s o a 1Gbit/s, in base alla tipologia di rete presente nelle relative sedi.

Il Ministero dello Sviluppo Economico, con un comunicato stampa del 2 settembre, ha reso noto importanti novità in merito al bonus 500 euro pc tablet e internet.

Il Mise spiega che questa agevolazione sarà gestita interamente da Infratel (Infrastrutture e Telecomunicazioni per l’Italia S.p.A.): una società in-house del Ministero dello Sviluppo Economico che fa parte del Gruppo Invitalia e soggetto attuatore dei Piani Banda Larga e Ultra Larga del Governo.

Infratel Italia, con un documento pubblicato sul proprio sito web il 31 luglio 2020: “Piano voucher per la connettività in banda ultra larga di famiglie con ISEE fino a 50.000 euro e imprese”, fornisce i primi e utili chiarimenti in merito al Bonus 500 euro pc, tablet e internet. In particolare, la stessa società riferisce che l’agevolazione non spetta soltanto alle famiglie, ma anche alle imprese, per esse il bonus potrà arrivare fino a 2.000 euro. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Quanto vale il bonus per l’acquisto di pc tablet e internet?

Il bonus, sostanzialmente, consiste in un voucher per l’acquisto di pc, tablet e connettività internet. Vi saranno dei paletti d’accesso in base al reddito del nucleo familiare, ma, come già detto in apertura, potranno usufruire di questa agevolazione anche le imprese che rispettano determinate condizioni.

Bonus 500 euro famiglie

Il bonus 500 euro verrà erogato ai nuclei familiari in base alla loro capacità reddituale.

In particolare:

  • Alle famiglie con ISEE al di sotto della soglia 20.000 euro sarà erogato un contributo massimo di 500 euro per l’acquisto di servizi di connettività ad almeno 30 Mbit/s, di un tablet o di un personal computer fornito dall’operatore;
  • alle Famiglie con ISEE fino alla soglia di 50.000 euro sarà erogato un contributo massimo di 200 euro che consentirà di ottenere servizi di connettività ad almeno 30 Mbit/s.

Bonus 2.000 euro pc, tablet e internet

Alle Imprese, invece, potrà essere erogato un contributo da 500 euro fino a 2.000 euro, per l’acquisto di servizi di connettività ad almeno 30 Mbit/s o a 1Gbit/s, in base alla tipologia di rete presente nelle relative sedi.

Secondo quanto chiarito da Infratel Italia: “la scelta di attribuire un valore del voucher più elevato per le imprese, rispetto a quello delle famiglie, deriva dalla circostanza che le offerte ai clienti

business, attualmente presenti sul mercato, hanno mediamente costi più elevati, a fronte di una

maggiore banda minima garantita a tali clienti”.

Il valore del voucher, inoltre, può variare in ragione della dimensione delle sedi delle imprese, del numero dei dipendenti e di altri fattori che possono rendere necessario un diverso livello di servizio, in termini di banda simmetrica garantita.

Guide e servizi correlati

Bonus 500 euro pc, tablet e internet, le richieste partiranno dagli operatori e non dagli utenti

Bonus PC: chiarimenti su computer usati e ordine di erogazione dei voucher. Come arrivare pronti al 20 settembre

Argomenti: ,