Bonus PC: chiarimenti su computer usati e ordine di erogazione dei voucher. Come arrivare pronti al 20 settembre

Il bonus pc disponibile dal 20 settembre vale anche per computer usati? I soldi basteranno per tutti?

di , pubblicato il
bonus-pc

Sta suscitando grande interesse il bonus pc e tablet per la connettività che il governo metterà a disposizione dal 20 settembre. Delle modalità per fare domanda e di fruizione ci siamo già occupati. Anche dopo questi chiarimenti di Infratel, restano però alcuni dubbi importanti tra gli utenti, che temono brutte sorprese o di farsi trovare impreparati.

 

Ricordiamo che, da indicazioni del Ministero dello Sviluppo Economico, il bonus prevede il riconoscimento di voucher da:

  • 500 euro euro (200 euro per l’accesso ad internet e 300 euro per l’acquisto di un nuovo tablet o pc o per il comodato d’uso) alle famiglie con Isee inferiore a 20 mila euro;
  • 200 euro per la connettività ad almeno 30 Mbps, per tutte le tecnologie, per le famiglie con Isee inferiore a 50 mila euro.

 

Alle imprese invece spetteranno:

  • 500 euro per la connettività ad almeno 30 Mbps;
  • 2000 euro per la connettività fibra.

Bonus pc: per quali computer nuovi o usati?

Molti si chiedono se il bonus pc possa essere usato anche per l’acquisto di computer usati. Coerentemente con lo scopo dell’incentivo, rendere internet a portata di tutti, si dovrebbe rispondere di si (sempre a patto che l’acquisto avvenga presso un intermediario). Ma il testo parla di computer nuovi o in comodato. La soluzione alternativa potrebbe essere rivolgersi a negozi che accettano la rottamazione del vecchio pc proponendo sconti su tablet e computer nuovi. Il meccanismo è simile a quello della rottamazione auto. In base al tipo di negozio potrebbero cambiare le condizioni.

Erogazione bonus pc: in che ordine verranno rilasciati i voucher

Abbiamo citato sopra i doversi importi dei voucher in base all’ISEE della famiglia richiedente.

Ebbene in prima battuta saranno esaminate le domande dei richiedenti al di sotto dei 20 mila euro dichiarati (che quindi hanno diritto ad un bonus di 500 euro). Solo dopo la consultazione pubblica della Commissione europea si darà il via all’erogazione dei voucher per le famiglie con Isee compreso tra 20 mila e 50 mila.

Documenti e requisiti per il bonus bici: come arrivare preparati al 20 settembre

Ricordiamo, in conclusione, che per ottenere il voucher occorre disporre di SPID. Chi non ne è ancora sprovvisto, e vuole fare domanda per il bonus pc e tablet, farà bene ad avanzare la richiesta per non farsi trovare impreparato quando il 20 settembre sarà online la piattaforma dedicata.

Argomenti: , ,