Servizi online Agenzia delle Entrate: ecco perché non funziona più il PIN

Nulla cambia per imprese e professionisti i quali possono continuare ad accedere ai servizi online Agenzia delle Entrate con le attuali credenziali

di , pubblicato il
Servizi online Agenzia delle Entrate: ecco perché non funziona più il PIN

Da oggi, 1° ottobre 2021, va in pensione il PIN rilasciato dall’Agenzia delle Entrate ai cittadini per l’accesso ai propri servizi online (Fisconline/Entratel). A decorrere dalla mezzanotte del 30 settembre 2021, infatti, è entrata in vigore la nuova regola, secondo cui l’accesso ai predetti servizi, per il cittadino privato, può avvenire solo con credenziali:

  • SPID
  • CIE (carta identità elettronica)
  • CNS (carta nazionale dei servizi).

Servizi online Agenzia Entrate: la fase transitoria

Nel periodo 1° marzo 2021 – 30 settembre 2021, è stata ammessa la possibilità di accesso ai servizi online dell’Agenzia delle Entrate, tramite:

  • SPID
  • CIE
  • CNS
  • credenziali rilasciate dalla stessa Agenzia delle Entrate prima del 1° marzo 2021 e comunque, ancora in corso di validità.

A decorrere dal 1° marzo 2021, l’Agenzia non rilasciava più credenziali ai privati e non permetteva il rinnovo di quelle già possedute.

Resta, comunque, ferma la possibilità di accedere ad alcuni servizi senza necessità di preventiva autenticazione (ad esempio il servizio di verifica del codice fiscale e della partita iva).

Nulla cambia per le partite iva

Diverse invece sono le cose per i titolari di partita IVA (imprese e professionisti), per i quali nulla cambia rispetto a prima. Tali soggetti possono:

  • continuare ad accedere ai servizi online dell’Agenzia delle Entrate con le credenziali già in possesso di Fisconoline, Entratel e Sister
  • richiedere il rilascio di nuove credenziali Fisconline, Entratel e Sister
  • chiedere il rinnovo delle credenziali già in possesso.

Le regole per tali soggetti saranno eventualmente definite da un nuovo decreto attuativo.

Potrebbero anche interessarti:

Argomenti: ,