Pensione invalido con 50 anni di età e 28 anni di contributi: quando è possibile?

Quali possibilità di pensionamento anticipato per gli invalidi con 28 anni di contributi e 50 anni di età?

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Quali possibilità di pensionamento anticipato per gli invalidi con 28 anni di contributi e 50 anni di età?

Gentilissima Redazione,

ho 50 anni, sono invalido sordo al 100 %, ho iniziato a lavorare nel 1988  e attualmente lavoro con 28 anni di contributi maturati.
Quando potrò andare in pensione?
Grazie di cuore.

 

La possibilità più veloce per andare in pensione nel suo caso è quella della pensione di vecchiaia anticipata (valida solo nel caso lavora nel settore pubblico poiché non è possibile accedervi se si lavora nel settore privato) con 60 anni e 7 mesi di età e almeno 20 anni di contributi qualora si abbia riconosciuta un’invalidità pari o superiore all’80%.

Per approfondire l’argomento potrebbe leggere anche: Pensione di vecchiaia o anticipata: prima dei 60 anni quando è possibile?

Pensione di vecchiaia anticipata disabili: vale per i dipendenti che versano nelle casse professionali?

Pensione di vecchiaia anticipata invalidi civili: a quanti anni si può accedere?

Le altre alternative, altrimenti, sarebbero la pensione anticipata, per la quale al momento occorrono 42 anni e 10 mesi di contributi (ma per gli invalidi c’è la possibilità di avere 2 mesi di contributi ogni anno lavorato con invalidità fino ad un massimo di 5 anni).

Per dubbi e domande contattami: [email protected]

Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lettere, News pensioni, Pensione Invalidi