Le principali scadenze fiscali di ottobre

Il giorno di scadenza degli adempimenti fiscali che cade di domenica slitta al 2 novembre 2021, essendo festivo anche il 1° novembre

di , pubblicato il
Invio CU 2021 a novembre: ecco chi può farlo senza sanzioni

Il mese di ottobre segnerebbe alcune importanti scadenze fiscali, molte delle quali, tuttavia, slittano al 2 novembre 2021, visto che il giorno 31 ottobre cade di domenica ed il giorno 1° novembre è rosso di calendario (è la festività di Ognissanti).

Dal Modello 770/2021 alle CU/2021 non necessarie alla dichiarazione redditi precompilata; dalla domanda per il bonus ISCRO alla scadenza rate del saldo e stralcio cartelle.

Modello 770/2021 e CU/2021 tra le scadenze fiscali

Il Modello 770/2021 deve essere presentato dai soggetti che nel 2020 hanno corrisposto:

  • somme o valori soggetti a ritenuta alla fonte su redditi di capitale
  • compensi per avviamento commerciale
  • contributi ad enti pubblici e privati
  • riscatti da contratti di assicurazione sulla vita
  • premi, vincite ed altri proventi finanziari ivi compresi quelli derivanti da partecipazioni a organismi di investimento collettivo in valori mobiliari di diritto estero
  • utili e altri proventi equiparati derivanti da partecipazioni in società di capitali, titoli atipici, e redditi diversi
  • somme o valori soggetti a ritenuta alla fonte.

L’invio del modello dichiarativo potrà avvenire:

  • direttamente ad opera del sostituto d’imposta
  • tramite intermediario incaricato
  • attraverso altri intermediari incaricati (per le Amministrazioni dello Stato)
  • tramite società appartenenti al gruppo.

Entro gli stessi termini di scadenza previsti per il Modello 770/2021, devono inviarsi all’Agenzia delle Entrate anche le Certificazioni Uniche 2021 non necessarie alla predisposizione della Dichiarazione redditi precompilata 2021 (si tratta ad esempio delle CU/2021 riferite ai lavoratori autonomi).

Dal bonus ISCRO all’esonero contributivo delle partite iva

Il 31 ottobre è anche la scadenza per la presentazione delle domande all’INPS per il bonus ISCRO 2021, ossia l’indennità, introdotta in via sperimentale per gli anni 2021, 2022 e 2023, in favore dei lavoratori autonomi iscritti alla Gestione separata INPS.

E’ possibile presentare domanda telematicamente oppure anche attraverso enti di Patronato o anche tramite Contact Center integrato, telefonando al numero verde 803 164 da rete fissa (gratuitamente) oppure al numero 06 164164 da rete mobile (a pagamento, in base alla tariffa applicata dai diversi gestori).

A fine mese di ottobre si chiudono poi anche i conti con le rate della rottamazione ter e per la domanda di accesso all’esonero contributivo per i titolati di partita iva in possesso di determinati requisiti ed iscritti a casse previdenziali diverse dall’INPS (per gli iscritti INPS l scadenze è il 30 settembre 2021).

Potrebbero anche interessarti:

Argomenti: ,