IRPEF non dovuta: chi è esonerato dalla dichiarazione redditi 2021

Non è mai esonerato dalla dichiarazione dei redditi il contribuente obbligato alla tenuta delle scritture contabili

di , pubblicato il
IRPEF non dovuta: chi è esonerato dalla dichiarazione redditi

Per i contribuenti non obbligati alla tenuta delle scritture contabili, scatta, in ogni caso, esonero dichiarazione dei redditi 2021, laddove l’imposta a debito che scaturisce dalla dichiarazione stessa non è superiore a 10,33 euro.

Soggetti obbligati alla dichiarazione redditi 2021

Sono obbligati alla presentazione della dichiarazione redditi riferita all’anno d’imposta 2020 coloro che:

  • hanno conseguito redditi nell’anno 2020 e non rientrano nei casi di esonero elencati nelle tabelle presenti nelle istruzioni stesse (vedi anche Reddito di cittadinanza: è obbligatoria la dichiarazione dei redditi?)
  • sono obbligati alla tenuta delle scritture contabili (come, in genere, i titolari di partita IVA), anche nel caso in cui non abbiano conseguito alcun reddito.

Esonero dichiarazione redditi 2021 con IRPEF non dovuta

In generale, è comunque, esonerato dalla presentazione della dichiarazione il contribuente, non obbligato alla tenuta delle scritture contabili, che nell’anno d’imposta oggetto della dichiarazione stessa (quindi, anno 2020 se ci riferiamo al Modello Redditi/2021 da presentare quest’anno) ha posseduto redditi per i quali è dovuta un’imposta non superiore ad euro 10,33 come di seguito illustrato:

IRPEF lorda

(-) detrazioni per carichi di famiglia

(-) detrazioni per redditi di lavoro dipendente, pensione e/o altri redditi

(-) ritenute

(=) importo non superiore a euro 10,33

Obbligo di scrittura contabili: niente esonero dalla dichiarazione redditi 2021

Come detto, soggiace a questa regola, il contribuente obbligato alla tenuta delle scritture contabili. Ricordiamo altresì, che ai sensi del comma 1 art. 1 DPR 600 del 1973 è stabilito che

ogni soggetto passivo IVA deve dichiarare annualmente i redditi posseduti anche se non ne consegue alcun debito d’imposta. I soggetti obbligati alla tenuta di scritture contabili, di cui al successivo art. 13, devono presentare la dichiarazione anche in mancanza di redditi.

Quindi, ad esempio, il contribuente con partita IVA che nell’anno 2020 agiva in regime ordinario e, quindi, tenuto alle scritture contabili, è, comunque, tenuto alla presentazione del Modello Redditi/2021 entro il prossimo 30 novembre 2021, indipendentemente dall’aver conseguito nel 2020 un reddito ed indipendentemente dall’importo a debito d’imposta.

Potrebbero anche interessarti:

Argomenti: ,