Il governo vorrebbe istituire “l’anno bianco contributivo” per lavoratori autonomi e professionisti

Si vorrebbe garantire un “anno bianco contributivo” ai lavoratori autonomi e i professionisti maggiormente colpiti dalla crisi.

di , pubblicato il
Si vorrebbe garantire un “anno bianco contributivo” ai lavoratori autonomi e i professionisti maggiormente colpiti dalla crisi.

Secondo le ultime indiscrezioni, il Governo starebbe pensando di istituire un esonero totale dei contributi previdenziali per i lavoratori autonomi e i professionisti maggiormente colpiti dalla crisi. Già si parla di “anno bianco contributivo”. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Anna bianco contributivo, di cosa si tratta?

Diciamo da subito che al momento non abbiamo molte informazioni in merito a questa nuova proposta. Secondo quanto è stato recentemente pubblicato dall’agenzia “Ansa.it”, il ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, nel corso del tavolo di confronto con le associazioni dei lavoratori autonomi, avrebbe dichiarato quanto segue:

Stiamo lavorando al primo decreto attuativo per disciplinare il fondo, istituito in legge di Bilancio, per l’esonero del pagamento dei contributi previdenziali di lavoratori autonomi e professionisti più colpiti dalla crisi. Con il nuovo decreto Ristori rifinanzieremo con un miliardo e mezzo questo fondo per garantire loro un anno bianco contributivo.

Ad ogni modo, vi terremo aggiornati sugli sviluppi di questa vicenda.

 

Articoli correlati

Argomenti: , ,