Contributi a fondo perduto destinati anche ai comuni montani, maestri e scuole di sci

Le risorse del fondo perduto per i comuni montani saranno distribuite sulla base delle presenze turistiche registrate.

di , pubblicato il
fondo perduto

Il Consiglio dei Ministri ha da poco approvato l’ormai tanto atteso decreto sostegni (ex decreto ristori), il quale introduce le nuove misure di contrasto all’emergenza sanitaria del coronavirus e alle relative politiche di contenimento adottate dal nostro paese.
Fra i tanti provvedimenti del decreto ristori, è stato istituito anche un fondo pari a 700 milioni di euro, per l’anno 2021, destinato alle “Regioni e alle Province autonome di Trento e Bolzano per la concessione di contributi in favore dei soggetti esercenti attività di impresa di vendita di beni o servizi al pubblico, svolte nei Comuni a vocazione montana appartenenti a comprensori sciistici”. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Contributo a fondo perdurato destinato a comuni montani

Come già detto in apertura, il decreto sostegni prevede anche un contributo a fondo perduto a favore dei comuni montani.

Con l’emanazione di un prossimo decreto ministeriale, le risorse di tale fondo saranno ripartite tra le regioni e province autonome sulla base delle presenze turistiche registrate nei comuni appartenenti ai comprensori sciistici, classificati dall’ISTAT nelle categorie turistiche E (Comuni con vocazione montana) ed H (Comuni a vocazione montana e con vocazione culturale, storica, artistica e paesaggistica).
Le Regioni, entro 30 giorni dall’emanazione del decreto ministeriale, dovranno assegnare tali risorse:

  • per una quota non inferiore al 70% in favore dei comuni in ragione dei titoli di accesso a impianti di risalita a fune esistenti in ciascun comune, venduti nel 2019;
  • la restante quota è destinata ai comuni del medesimo comprensorio sciistico, per la distribuzione in misura proporzionale al fatturato del triennio 2017-2019 dei soggetti che svolgono: attività di vendita di beni e servizi al pubblico; ai maestri di sci; scuole di sci.

Il contributo in favore dei maestri di sci non è cumulabile con le altre indennità Covid.

Articoli correlati

Argomenti: ,