Bonus transizione 4.0, entro fine anno l’invio dei modelli per il controllo

Ci sarà tempo fino al 31 dicembre 2021 per inviare i modelli di comunicazione dati per il monitoraggio dei bonus Transizione 4.0

di , pubblicato il
Bonus transizione 4.0, entro fine anno l’invio dei modelli per il controllo

Il MISE (Ministero dello Sviluppo Economico) rende disponibili, sul proprio sito istituzionale, i modelli di comunicazione dei dati e delle informazioni necessari per il monitoraggio dei bonus transizione 4.0.

Tutti i bonus transizione 4.0

In dettaglio ci si riferisce ai seguenti bonus (crediti d’imposta):

  • beni strumentali (credito d’imposta per investimenti in beni strumentali nuovi, funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi e destinati a strutture ubicate nel territorio dello Stato)
  • ricerca e sviluppo, innovazione e design (credito d’imposta per investimenti in ricerca, sviluppo, innovazione tecnologica, design e ideazione estetica e sostenerne la competitività, anche nell’ambito del paradigma “4.0”)
  • formazione 4.0 (credito d’imposta per le spese di formazione del personale dipendente sostenute dalle impese, finalizzate all’acquisizione o al consolidamento delle competenze nelle tecnologie rilevanti per la trasformazione tecnologica e digitale, previste dal Piano nazionale Impresa 4.0).

Invio comunicazioni di monitoraggio

I modelli di comunicazione per i bonus Transizione 4.0 hanno una pura finalità di monitoraggio per il ministero stesso. Il non invio non preclude l’accesso ai benefici da parte delle imprese). I dati indicati servono al ministero al fine di monitorarne, per ciascun bonus:

  • l’andamento
  • la diffuzione
  • l’efficacia

L’invio deve avvenire entro il 31 dicembre 2021, tramite PEC, ai seguenti indirizzi di posta elettronica:

E’ il rappresentante legale dell’impresa a dover eseguire l’adempimento in questione.

Potrebbero anche interessarti:

Argomenti: ,