Bonus Bicicletta, in arrivo i primi rimborsi. Gli esclusi possono ripresentare la domanda

Per tutti i soggetti che non abbiano avuto accesso al Bonus Bicicletta per mancanza di fondi, è possibile effettuare una nuova richiesta entro il 9 dicembre.

di , pubblicato il
voucher-bonus-bici

In arrivo i primi rimborsi del cosiddetto bonus bicicletta. Questo, almeno, è quanto segnalato da alcuni degli stessi utenti sui vari profili social.

Del resto, il Ministero dell’Ambiente aveva promesso l’accredito del Bonus Bicicletta entro 10 giorni da quel ormai fatidico click day del 3 novembre 2020.

Ricordiamo che lo stesso Ministero si era impegnato, quanto meno, a rimborsare le troppe persone escluse per mancanza di fondi. Ci sarà, dunque, una seconda trachee di rimborsi, ma, ad oggi, è possibile solamente effettuare una pre-registrazione. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Bonus bicicletta soltanto una pre-registrazione

Per quanti abbiano effettuato acquisti di beni e servizi incentivati dal Programma Sperimentale Buono mobilità tra il 4 maggio 2020 e il 2 novembre 2020, e non abbiano avuto accesso al beneficio durante la prima tranche di erogazione del Bonus, non è tutto perduto.

A partire dal 9 novembre 2020 e fino al 9 dicembre 2020, tali soggetti potranno, attraverso la pre-registrazione, inserire i propri dati e il valore del bene o servizio acquistato.

La pre-registrazione, viene sottolineato sul sito del Bonus bicicletta:

non dà diritto ad alcun beneficio, serve al Ministero dell’ambiente al fine di quantificare le risorse per un puntuale rifinanziamento del Programma Sperimentale Buono Mobilità.

È possibile pre-registrarsi a partire dalle ore 9:00 del 9 novembre 2020 e fino al 9 dicembre 2020.

Per il rimborso, dunque, toccherà  aspettare almeno un altro mese,

Articoli correlati

Argomenti: ,