Macroeconomia Archivi - Finanza e Borsa - InvestireOggi.it Finanza e Borsa – InvestireOggi.it

Macroeconomia

Notizie, approfondimenti ed opinioni su Macroeconomia

Fiducia consumatori Usa in aumento a febbraio (indice Michigan)

L’indice sulla fiducia dei consumatori Usa elaborato dall'Università del Michigan si è attestato a febbraio a quota 96,3 punti. Ricordiamo che il dato preliminare si era attestato a 95,7 punti mentre gli analisti avevano stimato un indicatore a quota 96,1 punti. Il dato macro in versione definitiva ha quindi battuto

Immobiliare Usa: vendite case nuove sotto le attese e febbraio

Indicazioni deludenti dal mercato immobiliare Usa. Le vendite di case nuove relative al mese di febbraio si sono attestate a quota 555 mila unità contro le 575 mila unità stimate dagli analisti. Ricordiamo che la Borsa di Wall street oggi ha aperto gli scambi in rosso (Apertura Wall Street: indici in

Immobiliare Usa: prezzi delle case in aumento a dicembre

Buone indicazioni dal mercato immobiliare Usa. I prezzi delle case calcolati dall'indice FHFA (Federal Housing Finance Agency), hanno registrato nel mese di dicembre una progressione dello 0,4% mensile. Il dato è risultato essere in linea con le attese. Ricordiamo che oggi la Borsa di Wall Street viaggia verso un'apertura di contrattazioni

Macro Usa: richieste sussidi disoccupazione oltre le attese, futures Wall Street positivi

In Usa le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione si sono attestate a quota 244 mila unità. Il dato è stato superiore alle 240 mila richieste stimate dagli analisti. Le richieste continue si attestano a 2,06 milioni contro i 2,068 milioni stimati dal mercato. In questo contesto la Borsa di Wall

Futures Wall Street positivi: Borsa Usa verso nuovi massimi storici (previsioni)?

La Borsa di Wall Street sta viaggiando verso un avvio di contrattazioni tinto di verde. Quando manca circa un'ora all'apertura della seduta, il future sul Dow Jones è in rialzo dello 0,42%, quello sull'S&P 500 sta segnando una progressione dello 0,35% e quello sul Nasdaq sta mettendo in cassaforte lo

Germania: indice IFO in aumento a febbraio

L'indice IFO tedesco relativo al mese di febbraio ha segnato un aumento a quota 111 punti contro i 109,8 punti precedenti e i 109,6 punti attesi dagli analisti. La voce dell'IFO tedesco relativa alle aspettative si è attestata a 104 punti, dato che si confronta con i 103 punti del consensus.

PMI manifatturiero: dati preliminari di Francia, Germania e Eurozona a febbraio 2017

Raffica di dati macro dalle principali economie dell'Eurozona. Ad essere diffusi questa mattina sono stati gli indici PMI manifattura di Francia, Germania ed Europa. Vediamo nel dettaglio: In Francia l'attività manifatturiera di febbraio ha registrato un calo a quota 52,3 punti, in flessione dai 53,6 di gennaio. Il dato è stato inferiore

Macro Eurozona: fiducia consumatori in calo a febbraio

Cattive notizie dall'economia dell'Eurozona. L'indice che misura la fiducia dei consumatori nel mese di febbraio si è attestato a quota -6,2 punti, in contrazione rispetto ai -4,8 punti di gennaio. La flessione è stata superiore a quella attesa dagli analisti. Il consensus, infatti, puntava su un calo a quota -4,9 punti.

Macro Usa: superindice oltre le attese a gennaio

In Usa il superindice relativo al mese di gennaio ha registrato un incremento mensile dello 0,6%. Gli analisti avevano stimato una progressione dello 0,5%. Ricordiamo che oggi la Borsa di Wall Street ha aperto la seduta in leggero ribasso a causa delle prese di beneficio dopo il recente rally.

Macro Eurozona: surplus partite correnti in calo a dicembre

Il surplus delle partite correnti dell'Eurozona relativo al mese di dicembre è stato pari a 31 miliardi di euro, in calo rispetto all'avanzo di 36,4 miliardi di novembre. La flessione è stata maggiore di quella ipotizzata dagli analisti (35 miliardi). A rendere noto l'unico dato macro di un certo peso di

Macro Usa: richieste sussidi disoccupazione inferiori ad attese

In Usa le richieste settimanali di sussidi di disoccupazione hanno registrato un aumento di 5 mila a quota 239 mila unità. Il dato è stato inferiore alle attese degli analisti che puntavano su una crescita a quota 243 mila unità. Sempre restando in tema di dati macro l'indice manifatturiero di Philadelphia