Borse Ue e Piazza Affari deboli in apertura, oggi partono trimestrali USA

di , pubblicato il
Oggi si apre la stagione delle ultime trimestrali USA del 2019, con i conti di alcuni big bancari come Citigroup, Jp Morgan e Wells Fargo. Gli investitori attendono per domani la firma della fase uno dell'accordo. Da monitorare Tim, Banca Ifis, Leonardo e Bper Banca.

Borse Ue e Piazza Affari deboli in apertura. Oggi si apre la stagione delle ultime trimestrali USA del 2019, con i conti di alcuni big bancari come Citigroup, Jp Morgan e Wells Fargo. Gli investitori attendono per domani la firma della fase uno dell’accordo.

Da monitorare Tim, Banca Ifis, Leonardo e Bper Banca.

Rapporti geopolitici e commerciali

Sul fronte commerciale si ricorda l’attesissima firma della fase uno dell’accordo fra USA e Cina, che dovrebbe comportare la modifica e/o riduzione di alcune delle tariffe, l’impegno cinese ad acquistare prodotti agroalimentari americani e la maggiore regolazione sui diritti di proprietà intellettuale e sul trasferimento tecnologico.

Indicazioni macro

In cantiere per oggi non è prevista una fitta pubblicazione di dati macro, fra cui rientrano l’inflazione, l’indice dei principali prezzi al consumo (ore 14:30)  e il bilancio del budget federale (ore 20:00).

Sul fronte emissioni il Tesoro per oggi ha in programma un’emissione a 3,7 e 20 anni per un importo massimo offerto di 6,75 miliardi.

Borse

Inizio d’ottava positivo ed in acque inesplorate per le borse USA. Lo S&P 500 ha segnato una salita dello 0,7% a 3.288 punti, il Dow Jones ha concluso la sessione con un +0,29% a 28.907 punti ed il Nasdaq ha terminato in positivo dell’1,04% a 9.273 punti.

Le principali borse asiatiche risultano in ordine sparso stamane. Tokio ha chiuso in verde dello 0,73% a 24.025 punti, Shaghai ha finito lasciando sul terreno lo 0,28% a 3.016 punti ed Hong Kong è scesa dello 0,39% a 28.840 punti.

Intorno alle 9:10 il Ftse Mib scende dello 0,1% a 23.873 punti, il Dax arretra dello 0,20% a 13.424 punti, il Cac 40 perde uno 0,20% a 6.023 punti, l’Ibex 35 è in rosso dello 0,17% a 9.528 punti ed il Ftse 100 scambia sulla parità (+0,05%) 0,28% a 7.621 punti.

Sull’obbligazionario lo spread Btp-Bund  si aggira intorno a 153 punti base, con il rendimento del decennale italiano a circa l’1,372%.

Sul fronte societario vi è da monitorare: Banca Ifis, che oggi avrà un incontro con la comunità finanziaria per la presentazione del piano industriale 2020-2022;  BPer Banca che starebbe preparando una nuova cessione di crediti deteriorati dal valore nominale di 1-1,2 miliardi di euro, che potrebbe essere completata entro la prima metà dell’anno attraverso una cartolarizzazione garantita (Gacs); Leonardo, che si è aggiudicata una commessa per la fornitura di 32 elicotteri al Dipartimento della Difesa Usa; Tim, a cui l’antitrust ha comminato una sanzione da €4,8 milioni per non aver fornito informazioni chiare ed immediate nella promozione di offerte “personalizzate” ed aver attivato servizi non richiesti.

Il cambio Eur/Usd scambia sulla parità (+0,07%) a 1,1141 dollari e Gbp/ Usd scende dello 0,11% a 1,2974.

Il Brent scende dello 0,20% 64,07 dollari al barile.

Argomenti: , , , , , , , , ,

I commenti sono chiusi.