Borse Ue e Piazza Affari aprono negative, pesano rischi geopolitici

di , pubblicato il
Borse Ue e Piazza Affari aprono negative a seguito dell'attacco ordinato direttamente da Trump all'aeroporto di Baghdad, dove sarebbe rimasto ucciso il generale iraniano Soleimani e altre sette persone almeno. 

Borse Ue e Piazza Affari aprono negative a seguito dell’attacco ordinato direttamente da Trump all’aeroporto di Baghdad, dove sarebbe rimasto ucciso il generale iraniano Soleimani e altre sette persone almeno.

Rapporti geopolitici e commerciali

Sul fronte geopolitico si avvertono tensioni di non poco conto fra gli Stati Uniti e l’Iran dopo l’ordine partito dal presidente Trump di attaccare l’aeroporto di Baghdad, in cui sarebbero rimasti uccisi il generale iraniano Qassem Soleimani e almeno altre sette persone.

Dura e immediata la risposta della guida suprema iraniana Ali Khamenei.

Sul fronte commerciale invece i mercati rimangono in attesa di avere la conferma della firma della tanto attesa fase uno dell’accordo USA-Cina, che dovrebbe prevedere l’impegno Cinese ad aumentare l’acquisto di prodotti agricoli americani, l’impegno di entrambi i paesi a ridurre e/o eliminare alcune delle tariffe punitive e a regolare meglio i trasferimenti di tecnologia e di proprietà intellettuale (il nodo più spinoso che probabilmente non verrà sciolto con questa prima intesa).

Indicazioni macro

Nell’agenda di oggi occorre monitorare diverse indicazioni macro. In mattinata sarà comunicata la variazione della disoccupazione in termini assoluti ed il tasso di disoccupazione in Germania a dicembre (ore 9:55), il PMI del settore costruzioni del Regno Unito a novembre (ore 10:30) e la lettura preliminare dell’inflazione di dicembre in Italia (ore 11:00). In pomeriggio usciranno l’inflazione preliminare di dicembre in Germania (ore 14:00) e, per gli Stati Uniti, l’indice ISM del settore manifatturiero di dicembre (ore 16:00) e le scorte settimanali di petrolio greggio (ore 17:00).

Borse

Le borse USA hanno dato avvio al 2020 in modo impeccabile. Lo S&P 500 ha chiuso la sessione in salita dello 0,84% a 3.257 punti, il Dow Jones ha messo a segno un +1,16% a 28.878 punti ed il Nasqad è avanzato dell’1,33% a 9.092 punti.

Questa mattina le principali borse asiatiche risultano ancora orfane di Tokio ma mostrano debolezza, scontando i rischi geopolitici scattati con l’attacco USA all’aeroporto di Baghad. Il listino di Shanghai has chiuso intorno la parità (-0,05%) a 3.083 punti ed Hong Kong ha terminato in discesa dello 0,42% a 28.423 punti.

Intorno alle 9:05 il Ftse Mib scende dello 0,40% a 23.741 punti, il Dax arretra dello 0,91% a 13.264 punti, il Cac 40 perde uno 0,57% a 6.006 punti, l’Ibex 35 è in rosso dello 0,58% a 9.635 punti ed il Ftse 100 scende dello 0,41% a 7.572 punti.

Sull’obbligazionario lo spread Btp-Bund  si aggira intorno a 162 punti base, con il rendimento del decennale italiano a circa l’1,358%.

Sul fronte societario occorre FCA che in Italia nel 2019 ha immatricolato 452 mila automobili, circa il  23,6%. Nell’ultimo trimestre dell’anno il gruppo ha registrato 99 mila veicoli più o meno (pari al 22%), e da luglio a dicembre le vendite sono state 185 mila, per circa il 22,2%.

Il cambio Eur/Usd scende dello 0,11% a 1,1157 dollari, Gbp/ Usd scende dello 0,37% 1,3095 mentre il Brent balza del 3,26% a 68,41 dollari la barile

 

Argomenti: , , , , , , , , , ,

I commenti sono chiusi.