Amazon Scout: il robot che consegna i pacchi e potrebbe rivoluzionare il business del colosso

Arriva Amazon Scout il robot che consegna i pacchi di Amazon, per ora è attivo solo in un quartiere americano.

di , pubblicato il
Arriva Amazon Scout il robot che consegna i pacchi di Amazon, per ora è attivo solo in un quartiere americano.

Amazon ha intenzione di rivoluzionare le consegne e punta sempre di più all’intelligenza artificiale. Abbiamo più volte affrontato il tema dei robot e di come questi potrebbero cambiare il mondo del lavoro. Ci sono tesi catastrofiche su un impatto negativo, altre più ottimistiche secondo cui l’intelligenza artificiale non potrà comunque mai sostituire il lavoro dell’uomo, anzi con l’integrazione dei robot comparirebbero nuove figure. In ogni caso, Amazon, ha pensato anche al robot corriere, si chiama scout ed è già operativo negli Usa.

Leggi anche: Come i robot e la tecnologia cambieranno il mercato del lavoro: quale futuro per i lavoratori?

Arriva il robot che consegna a piedi

Amazon sta cercando in tutti i modi di puntare sempre all’innovazione e i negozi senza casse o il servizio Wardrobe sono l’esempio lampante. A dicembre aveva festeggiato il successo delle consegne con il drone dopo 3 anni di test ma ora guarda ancora avanti con l’invenzione del robot corriere che effettuerà le consegne. Per adesso Scout è attivo nel quartiere di Snohomish, nello Stato di Washington. A vederlo così sembra un piccolo elettrodomestico portatile con ruote e batteria, cammina sui marciapiedi e va a passo d’uomo e riesce ad evitare ostacoli quali pedoni e altri ingombri. Utilizza la tecnologia Starship Technologies, una startup di robotica.

Il futuro delle consegne automatizzate anche in Europa?

Ovviamente, almeno al momento, Scout è in fase di test e seguito da un supervisore che controlla il giusto percorso del tragitto del robot. I clienti hanno la possibilità di ordinare scegliendo la consegna in 1 giorno o in 2 giorni. Sicuramente l’idea di Amazon è sostenibile in quanto il piccolo robot effettua tragitti a piedi e non inquina.

Resta però da capire se sarà soltanto prerogative delle consegne cittadine, visto che deve percorrere tragitti a piedi e come si comporterà per il riconoscimento del destinatario del pacco. In ogni caso, l’idea di avviare l’automazione delle consegne è partita, anche se in questo momento riguarda solo un quartiere di una città americana.

Non ci sarebbe però da stupirsi se in un futuro neppure troppo lontano le consegne con i robot arriveranno anche in Europa. Con tutte le conseguenze del caso.

Ti potrebbe interessare anche: Amazon e i campioncini gratis: il nuovo modello di business che sfida la pubblicità

Argomenti: , ,