Amazon e i campioncini gratis: il nuovo modello di business che sfida la pubblicità

Amazon sta provando un nuovo modello che sfrutta il machine learning per accedere alle abitudini di acquisto dei clienti.

di , pubblicato il
Amazon sta provando un nuovo modello che sfrutta il machine learning per accedere alle abitudini di acquisto dei clienti.

Amazon cambia e si evolve, sempre di più punta all’innovazione per non perdere la sua leadership nel settore dell’e-commerce. Il colosso sta puntando tutto all’intelligenza artificiale e sulle pubblicità mirate, sulle ricerche fatte dagli individui per andare dritto nel cuore dei consumatori. Ora Amazon cerca di riconquistare potere anche nella pubblicità, una scena rubata in gran parte da Google e Facebook.

Quali sono i suoi piani?

Un nuovo modello di business

Il modello di business di Amazon è vincente da sempre. Dopo aver pensato ai noti supermercati senza cassa, in cui chi entra può acquistare senza fare la fila per pagare e usando l’app, il colosso americano aveva già pensato a Wardrobe, un sistema che permette di ordinare alcuni capi di abbigliamento senza pagarli ma solo per provarli. Il cliente ha poi qualche giorno di tempo per provare i capi e decidere quale tenere. Un sistema che in parte è stato ripreso anche da Zalando come abbiamo già visto nell’articolo Rivoluzione e-commerce: quando le recensioni negative possono essere un’opportunità

Arrivano i campioncini gratis

Ora Amazon ha pensato di inviare dei campioncini gratuiti dei prodotti in base alle ricerche fatte. La novità per ora vale solo negli Usa, dove il gigante dell’e-commerce ha iniziato la sperimentazione. Come funziona? In pratica Amazon utilizza il machine learning per accedere alle abitudini di acquisto dei clienti tramite le ricerche fatte nel portale o gli acquisti passati. In questo modo invia direttamente a casa dei campioncini gratuiti di alcuni marchi che hanno una partnership con Amazon, il tutto per fidelizzare i clienti in un mercato online sempre più competitivo. Ad esempio, se un utente ha cercato spesso o acquistato sul portale un determinato prodotto, Amazon invierà gratuitamente all’utente un campione di un prodotto legato alle ricerche. Negli Usa, dove ci sono milioni di iscritti a Prime, la sperimentazione dovrebbe già dare i suoi frutti anche per capire le abitudini di acquisto. Gli utenti che non vogliono ricevere i campioncini possono modificare le impostazioni della privacy per evitare l’invio.

Leggi anche: Come Amazon rivoluzionerà ancora il retail mondiale nei prossimi anni

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,
>