WhatsApp fake, tra i milioni di download effettuati potreste esserci anche voi

Stavolta la truffa è vera, attenzione alla nuova app di WhatsApp che promette le ultime funzioni, è un fake che installa sul device un app ricca di spot.

di , pubblicato il
Stavolta la truffa è vera, attenzione alla nuova app di WhatsApp che promette le ultime funzioni, è un fake che installa sul device un app ricca di spot.

Dopo una serie di interessanti novità, il mondo di WhatsApp si trova a dover ora fare i conti con le app fasulle. Mentre i vertici dell’azienda si preparano a nuovi aggiornamenti in cui inserire importanti funzioni per migliorare il servizio, ecco spuntare un terribile fake che fa rabbrividire gli internauti.

WhatsApp fake, spunta la app fasulla

Non c’è pace per le app di maggior successo, ancora una volta ci troviamo di fronte ad una di quelle truffe che i poveri naviganti non riescono a decifrare e finiscono per cascarci con tutte le scarpe.

 A quanto pare oltre un milione di persone ha infatti scaricato una versione fake dell’applicazione, stando alle indagini di The Hacker News. Ma andiamo a vedere più da vicino di cosa si tratta e cerchiamo di capire cosa si può fare per evitare di essere truffati.

Il fake era stato furbamente ribattezzato “Update WhatsApp Messenger” e faceva evidentemente leva sulla curiosità delle persone per i numerosi aggiornamenti arrivati nelle ultime settimane sul programma di messaggistica più usato del mondo. Il perfetto tempismo del fake ha fatto da esca perfetta, negli ultimi giorni infatti si è parlato tantissimo dei nuovi aggiornamenti che stanno arrivando con funzioni finalmente nuove. Insomma, l’attesa era tanta ed è stata perfetta per far abboccare gli appassionati più impazienti.

Leggi anche: WhatsApp down e il mondo crolla, utenti nel panico, che succede?

WhatsApp, milioni di utenti scaricano la app fasulla

Disegnata in modo da apparire esattamente come l’app principale, era stata caricata da uno sviluppatore che con un trucco legato ai caratteri era riuscito a firmarsi come “WhatsApp Inc.” Insomma, il lavoro appariva compiuto in modo piuttosto attento ed estremamente efficace. Non a caso ci sono cascati in moltissimi.

Naturalmente, lo scopo di tali truffe è di far installare sul proprio dispositivo una app che abbia un numero impressionante di pubblicità, tale sovraccarico finisce inevitabilmente per farci cliccare su una di queste e da lì scatta poi inevitabile qualche servizio in abbonamento. Questo nel migliore dei casi, in quello peggiore invece sono delle vere e proprie app ruba dati, ovvero sbirciano nel nostro device per scovare informazioni o video presenti in essa.

Leggi anche: WhatsApp senza numero di telefono, ecco il trucco per usare l’app come gli agenti di spionaggio

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , , , , ,