Smartphone sotto carica, cosa evitare di fare e quali consigli per non rovinare la batteria

Consigli importanti su come caricare il proprio smartphone, ecco cosa fare e cosa no con la batteria dei nostri device. Suggerimenti per tutti.

di Daniele Magliuolo, pubblicato il
Consigli importanti su come caricare il proprio smartphone, ecco cosa fare e cosa no con la batteria dei nostri device. Suggerimenti per tutti.

Una delle cose più importanti quando andiamo a scegliere il nostro smartphone da acquistare, è quello della ricarica. La potenzialità della batteria è infatti tra le caratteristiche più richieste per i nostri device, ma non tutti sanno però come si usa. Ci sono infatti dei consigli importanti da mettere in pratica se si vuole far sì che la carica duri più a lungo e soprattutto che non si rovini la batteria.

Caricare lo smartphone, cosa fare e cosa no

Il Cadex, in collaborazione con la Battery University, ha stilato quattro semplici consigli per evitare che la nostra batteria si esaurisca prima del suo naturale deterioramento. Il primo consiglio è di caricare la batteria del device poco e spesso. Quindi niente caricamenti lunghi in notturna, magari caricarlo solo del 10 o 20%, poiché si è scoperto che queste piccole cariche non causano danni alla batteria, mentre quelle di molte ore sì. Il secondo suggerimento è quello di mantenere la percentuale di caricamento tra il 65 e il 75%. Secondo la Battery University infatti questo è il punto ottimale per la carica della batteria.

Leggi anche: Caratteristiche Galaxy S9 e S9+, Samsung presenta i nuovi top di gamma – Prezzo e uscita

Terzo suggerimento, forse il più importante di tutti, mai far scaricare completamente lo smartphone prima di metterlo in carica. Portare la carica allo 0% infatti provoca lo spegnimento del device, questo a lungo andare danneggerà la batteria dello stesso. Il quarto e ultimo punto più che un suggerimento è una precisazione. Sappiamo infatti che, una volta raggiunto il 100%, la carica si interrompe automaticamente, quindi non è necessario rimuovere l’alimentatore dallo smartphone.

Anche se una volta raggiunto il completamento di ricarica, la stessa si interrompe, è comunque buona cosa non mettere lo smartphone per tante ore sotto carica, a meno che, appunto, non necessiti di poca energia per arrivare al 100% durante la notte. Con i suggerimenti appena elencati quindi il vostro smartphone dovrebbe durare di più, sempre che l’azienda proprietaria del device non faccia la furbetta come Apple con la tanto chiacchierata obsolescenza programmata.

Leggi anche: Huawei MateBook X Pro e Mediapad M5, scheda tecnica e prezzo dei nuovi device

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Guide

I commenti sono chiusi.