Samsung e Apple multate dall’Antitrust per obsolescenza programmata

Stop all'obsolescenza programmata, arriva la multa dell'Antitrust per Apple e Samsung.

di Daniele Magliuolo, pubblicato il
Stop all'obsolescenza programmata, arriva la multa dell'Antitrust per Apple e Samsung.

Una batosta non da poco per Apple e Samsung, arriva la decisione dell’Antitrust, multa salata per il comportamento scorretto delle due aziende, pizzicate nell’antipatica e illegale pratica dell’obsolescenza programmata. Per l’azienda statunitense la notizia era nell’aria da tempo, una class action in atto negli Usa faceva presagire tale esito, quella sudcoreana invece ci prende alla sprovvista, almeno fino a un certo punto.

Obsolescenza programmata per Apple e Samsung

Arriva la prima decisione al mondo in merito a quella che è una pratica illegale a tutti gli effetti. Pizzicati due colossi del calibro di Apple e Samsung. Non compri i nostri nuovi prodotti? E noi ti roviniamo il device con aggiornamenti software che lo rendono obsoleto. Questa in pratica la missione che Apple e Samsung hanno portato a termine, decisamente più vantaggiosa ed efficace di quella che invece consiste semplicemente nel non aggiornare più i vecchi device e che è del tutto legale.

Potrebbe interessarti anche: WhatsApp offline, ecco come vedere la chat in modalità invisibile

10 milioni la multa per Apple, sul banco degli imputati alcuni modelli iPhone datati volutamente penalizzati e la vecchia questione delle batterie obsolete che al garante proprio non è andata giù, e giustamente, viste le tante proteste degli utenti statunitensi e non solo. Per quanto riguarda Samsung invece la multa è di 5 milioni per aver rovinato con l’ultimo aggiornamento il Note 4. Dopo una lunga indagine, l’Antitrust ha accertato che gli aggiornamenti del software (firmware) “hanno provocato gravi disfunzioni e ridotto in modo significativo le prestazioni” degli smartphone inducendo le persone a metterli da parte per comprare modelli ancora più nuovi, ancora più cari.

La sfilza di trasgressioni da parte delle due aziende, soprattutto del colosso statunitense, è davvero lunga, violati gli articoli 20, 21, 22 e 24 del codice del consumo. Entrambe dovranno comunicare sul proprio sito ufficiale la pesante multa ricevuta e le motivazioni che hanno portato l’Antitrust, in collaborazione con il nucleo speciale della Guardia di Finanza, ad emetterla. Le due grandi aziende ancora a braccetto, anche nella cattiva sorte. Mal comune mezzo gaudio.

Potrebbe interessarti anche: Fololow JC Go, la diavoleria del Vaticano in stile Pokemon GO

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Notizie, novità Apple, novità Samsung