Mass Effect Andromeda è stupendo: storia, gameplay e funzionalità multiplayer (video)

Dalla storia al gameplay passando per il multi player, ecco Mass Effect Andromeda, l'attesissimo gioco che uscirà il 23 marzo per PC, Xbox One e PS4.

di , pubblicato il
Mass Effect Andromeda

Tutto quello che occorre sapere su Mass Effect Andromeda, dalla storia al gameplay, passando per le funzionalità multiplayer. Il video e la prima certezza: si tratta di una storia del tutto nuova.

Mass Effect Andromeda è uno dei videogiochi più attesi dell’anno, forse uno dei più attesi di questa generazione console. Dopo la conclusione della trilogia con l’indimenticabile comandante Shepard nel 2012, i fan hanno chiesto a gran voce il ritorno della saga. Dopo un periodo di silenzio piuttosto lungo, il publisher Electronic Arts ha annunciato un nuovo titolo durante l’E3 del 2015. Mass Effect Andromeda è sviluppato ancora da BioWare e sbarcherà sugli scaffali dei negozi il 23 marzo di quest’anno.

Andiamo a scoprire cosa ci riserva questo nuovo capitolo.

Leggi anche Netflix, catalogo febbraio: come scaricare i contenuti su microSD e l’attesa per Narcos 3 e Suburra.

La storia di Mass Effect Andromeda

In primis è importante sapere che il gioco non è il proseguo della vecchia trilogia, ma un capitolo a se stante. Tuttavia l’universo narrativo è lo stesso, anche se Andromeda è ambientato 600 anni dopo gli eventi dei primi tre giochi. Viene da sé che il protagonista non sarà il tanto amato Comandante Shepard,ma un nuovo eroe – con possibilità di scegliere se maschio o femminia (Scott o Sarah Ryder) – figlio del comandante Alec Ryder, un soldato N7.

Anche se Andromeda inizia 600 anni dopo le vicende di Mass Effect, il suo incipit è cronologicamente situato alla fine di Mass Effect 2, poiché il viaggio dei due protagonisti che hanno lasciato la Via Lattea per raggiungere la galassia di Andromeda e colonizzare altri pianeti comincia nel 2185. Il viaggio verso la nuova galassia dura circa 600 anni, e quindi l’equipaggio si fa la traversata spaziale all’interno di celle criogeniche.

Mentre nella trilogia originaria il protagonista era uno spettro – ovvero la massima autorità riconosciuta dalla comunità galattica – in Andromeda si vestiranno i panni di un semplice esploratore chiamato a scoprire ed esplorare nuovi pianeti da colonizzare. Ovviamente non mancheranno le scelte morali, ma queste saranno declinate da un sistema non più Eroe/Rinnegato (quindi, banalmente, buono o cattivo) ma da un più articolato Testa/Cuore/Casuale/Professionista.

Ecco l’ultimo trailer cinematografico

Il gameplay di Mass Effect Andromeda

Per quanto riguarda il gameplay, Mass Efect Andromeda è ovviamente un gioco di ruolo sci-fi, come i suoi predecessori, con fasi di combattimento da sparatutto in terza persona. Le coperture saranno ancora un aspetto chiave durante le sparatorie, ma l’evoluzione degli scontri ha una natura molto più dinamica che in passato (grazie anche all’introduzione della schivata aggiunta al jetpack).

E le classi? In Andromeda non ci saranno più le classi predefinite come nei vecchi capitoli, ma il giocatore potrà fondere le diverse abilità dando vita ad un personaggio molto più personalizzato e offrendo un gameplay ancora più vario durante gli scontri. Tuttavia stando ad un recente tweet pubblicato dal lead designer di Mass Effect Andromeda, Ian Frazier, sembra che ci potrebbe essere una nuova classe “piromane”.

“Dovrei davvero tornare alla trama principale, ma ci sono così tate cose da scoprire per il mio Ryder piromane nello spazio…”. Questo il tweet di Frazier.

Il gameplay di Mass Effect Andromeda – parte seconda

Dunque le classi ci sono o non ci sono? Non c’è molta chiarezza in tal senso. In pratica ci sarà un sistema di crescita dinamico denominato “Dynamic Profile System” che permetterà di passare da una classe all’altra in base al contesto e alle esigenze sul campo di battaglia. Resta da vedere come questo approccio si tradurrà a livello di gameplay.

Potrebbe interessarti anche Volantino GameStop e UniEuro: offerte PS4 Pro e Slim, XBox One S e sconti fino al 50% sui giochi.

Anche l’armatura potrà essere personalizzata e dovrebbe offrire una profondità maggiore rispetto alla saga originale. Saranno introdotte nuove armi, sia da mischia che da fuoco, e ci sarà anche un sistema di crafting per la creazione di armi ex novo grazie alla scoperta di tecnologie aliene. Come nel primo Mass Effect, ci sarà la possibilità di esplorare i vari pianeti della galassia Andromeda a bordo del rover Nomad.

Il multiplayer in Mass Effect Andromeda

Uno degli aspetti più importanti ma al tempo stesso più dibattuti è il comparto multigiocatore. Gli sviluppatori hanno fatto sapere che – all’interno della campagna principale – si potrà passare da single player a multiplayer durante la partita, senza passare per il menu, visto che dal punto di vista narrativo le due modalità di gioco sono collegate.

Infatti all’interno della campagna c’è una parte multigiocatore denominata Strike Team, opzionale ma comunicante con lo story mode. Si tratta di una sottotrama (giocabile anche offline) che riguarda la possibilità di partecipare a missioni di supporto sulle colonie che si andranno a creare durante le esplorazioni. È stata confermata inoltre una modalità orda cooperativa in cui risultati avranno effetti sulla campagna singolo giocatore, anche se non è ancora chiaro in che modo.

Ricordiamo che Mass Effect Andromeda sarà disponibile dal 23 marzo su Xbox One, PlayStation 4 e PC.

Infine leggi Games With Gold di febbraio: Monkey Island 2, Project Cars e tanti altri.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,

I commenti sono chiusi.