Hacker sbloccano il Face ID di iPhone X, nuova tegola per Apple

Nuove grane per Apple, il Face ID dell'iPhone X si può aggirare, lo affermano hacker vietnamiti che sono riusciti a sbloccarlo con una maschera speciale.

di Giovanni Reale, pubblicato il
Nuove grane per Apple, il Face ID dell'iPhone X si può aggirare, lo affermano hacker vietnamiti che sono riusciti a sbloccarlo con una maschera speciale.

Il Face ID è il sistema di sblocco device definitivo? Neanche per sogno, almeno secondo un gruppo di hacker vietnamiti che hanno sbloccato il nuovo iPhone X con una speciale maschera. Mentre arrivano insistenti bug sul nuovo melafonino, ora una nuova grana sembra minare la principale peculiarità del nuovo device di casa Apple.

Face ID sbloccato grazie agli hacker

Ancora una volta l’hackeraggio ha la meglio sui colossi della tecnologia, o almeno è quanto sostengono un gruppo di hacker vietnamiti che hanno pubblicato su Youtube un video che dimostra il loro operato sul nuovo iPhone X. Gli hacker in questione sostengono di aver superato la prova grazie ad una speciale maschera ottenuta con materiali semplici e un misto di stampa 3D, make-up e immagini bidimensionali, per la cifra complessiva di 150 dollari. L’esperimento è opera della società denominata Bkav la quale ha pubblicato sul proprio blog la procedura completa dell’operazione.

Si tratta di una prova teorica atta a confermare la reale imbattibilità della nuova tecnologia che Apple ha implementato sul suo iPhone X. Secondo la società statunitense la probabilità che una persona a caso possa guardare l’iPhone X e sbloccarlo è di una su un milione (rispetto a una su 50 mila per il Touch ID). Numeri che comunque verrebbero totalmente smentiti qualora l’esperimento vietnamita venisse confermato. Al momento, infatti, gli altri ricercatori non hanno espresso il proprio parere in merito.

Leggi anche: Razer Phone, prezzo, uscita e caratteristiche del primo smartphone dell’azienda di videogames

iPhone X e Face ID sbloccati da hacker?

La notizia è sicuramente di quelle che fanno il botto, se confermata rivelerebbe la vulnerabilità del sistema, anche se gli stessi hacker vietnamiti precisano che i normali utenti possono stare tranquilli. La tecnica utilizzata, come abbiamo visto, non è molto semplice, e data la sua complessità verrebbe sfruttata per personaggi di rilievo come professionisti o politici. C’è da ricordare infatti che le precedenti prove fatte con maschere di silicone, come quella utilizzata dal Wall Street Journal per il suo test, non aveva funzionato.

Rimane comunque una bella tegola da aggirare ora per Apple che già deve far fronte ad altri problemi evidenziati dagli utenti nei giorni scorsi, come ad esempio il fastidioso rumore che si presenta quando il device è con il rumore al massimo, per non parlare dell’inquietante linea verde apparsa sul display di alcuni modelli. Insomma, la società di Cupertino dovrà certamente mettere mano a diversi bug nel primo aggiornamento del nuovo iPhone X, anche se le vendite positive del prodotto fanno stare tranquilli i vertici dell’azienda.

Leggi anche: Device pieghevoli, nel 2018 avremo molti dispositivi con questa caratteristica, anche Microsoft si adegua

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Smartphone, Apple iPhone

I commenti sono chiusi.