Ecobonus trainano il settore dell’auto: la situazione del mercato dell’usato e del nuovo

L'analisi di Segugio.it sulle immatricolazioni auto nel 2020: compromesse dal Covid-19 ma grazie agli ecobonus c'è una lenta ripresa.

di , pubblicato il
L'analisi di Segugio.it sulle immatricolazioni auto nel 2020: compromesse dal Covid-19 ma grazie agli ecobonus c'è una lenta ripresa.

È un anno nero per il settore delle immatricolazioni come si apprende dall’analisi di Segugio.it, leader nella comparazione assicurativa in Italia. Grazie agli ecobonus e agli incentivi auto 2020, però, si sono registrati dei segnali incoraggianti di ripresa. Ecco la situazione sia per quanto riguarda il mercato dell’usato che per il nuovo.

Immatricolazioni: i dati sono diversi regione per regione

Dall’analisi di Segugio.it emerge che le immatricolazioni auto nel 2020 sono state compromesse molto dal Covid-19 e dagli effetti causati dalla riduzione della circolazione, dalla difficoltà economica e dall’ incertezza.

Le immatricolazioni già a gennaio e febbraio 2020 sono partite sottotono rispetto al 2019 ma nei mesi di marzo ed aprile c’è stato un crollo: a marzo 28.326 contro 193.662 del 2019 e ad aprile 4.279 rispetto a 174.412 del 2019. Il calo di marzo è stato quindi dell’85,37%, quello di aprile del 97,55%, quello di maggio del 49,46%. Poi piano piano c’è stato lieve miglioramento. A giugno si è registrato un -22,82%, a luglio un -10,28% e ad agosto un -0,16%.

Il mercato dell’usato

Il mercato delle auto usate e dei passaggi di proprietà ha avuto un andamento simile a quello delle immatricolazioni. A marzo 2020, ad esempio, il dato è stato di 215.793 contro i 501.893 del 2019, ad aprile il dato è stato di 39.759 contro i 471.890 del 2019 mentre a maggio di 309.841 contro 489.904 del 2019. La perdita, quindi, a marzo è stata del 57% rispetto al 2019, ad aprile del 91,57% e a maggio del 36,75%. Da giugno la situazione è migliorata con una perdita solo del 3,65%, a luglio dell’8,80% e ad agosto del 5,74%.

Prima assicurazione auto nuova ed usata

Segugio.it ha analizzato inoltre la variazione del numero dei preventivi per la prima assicurazione auto nuova ed usata nel periodo da giugno ad agosto 2020 evidenziando qual è stato lo scostamento in punti percentuali tra la media nazionale e l’andamento tra le regioni.

Ebbene, per quanto riguarda il mercato delle auto nuove è la Valle d’Aosta, la regione con il miglior andamento con 20 punti percentuali sopra la media nazionale. Ci sono poi la Sicilia con 14 punti e le Marche con 10 punti in più sopra la media nazionale. Male la Sardegna con un -29 punti rispetto alla media nazionale ed il Friuli Venezia Giulia con un -16.

Per riguarda le auto usate, al vertice c’è la Valle d’Aosta con +22 punti seguita dalla Liguria con +21 punti e dalle Marche e Basilicata con +18 punti. Male il Lazio con -14 punti e la Sardegna con un -5 punti percentuali.

Infine se si considerano le tre principali regioni per numero di abitanti emerge che la Lombardia è sotto la media per il mercato nuovo con un -4 p.p e sopra la media nazionale con il mercato dell’usato con un +3 p.p. La regione Lazio per il mercato auto nuova registra un +4 p.p ed invece un -14 p.p. per quello dell’usato. La Campania, infine, è sopra la media di 5 punti percentuali per il mercato dell’auto nuova e -4 p.p per il mercato dell’usato.

Leggete anche: Rc auto, le Regioni italiane dove l’assicurazione costa meno

[email protected]

Argomenti: ,