Detersivi liquidi: ecco alcuni consigli per risparmiare ed evitare sprechi

Ecco alcuni consigli per risparmiare ed evitare sprechi con i detersivi liquidi.

di Alessandra Di Bartolomeo, pubblicato il
Ecco alcuni consigli per risparmiare ed evitare sprechi con i detersivi liquidi.

Il 5 giugno si è la celebrata la giornata mondiale dell’ambiente il cui tema quest’anno è stato quello della plastica. Essa, infatti, è sicuramente tra gli oggetti che inquina di più e quello più difficile da smaltire. Ma come fare nel nostro piccolo a salvaguardare l’ambiente? Ebbene uno dei suggerimenti è quello di utilizzare attentamente i detersivi liquidi. Ecco alcune regole per risparmiare e allo stesso tempo preservare l’ambiente usandoli.

Detersivi liquidi: come risparmiare?

I detersivi liquidi sono di vario genere. Ad esempio quelli che utilizziamo per la lavatrice hanno un’apertura molto grande. Per evitare sprechi e risparmiare, quindi, il consiglio è quello di praticare un foro sul tappo in quanto in questo modo si saprà bene quanto detersivo abbiamo usato per ogni lavaggio. In alternativa si potrà utilizzare sempre il tappo come dosatore e seguire le indicazioni riportate sul prodotto acquistato che vi dirà quanti misurini di detersivo usare per i vostri lavaggi.

Risparmiare con i detersivi liquidi

Un altro modo per risparmiare sul detersivo è quello di non acquistare mille prodotti diversi. Basterà scegliere una formula multiuso che, ad esempio, vi servirà sia per lavare per terra che per lavare i mobili. Magari potrete comprare un prodotto più delicato. I detersivi per i piatti, poi, sono un valido aiuto anche per lavare i vetri. Ovviamente in dosi molto limitate. In questo modo si acquisteranno meno prodotti e si spenderà di meno.

Quando le nostre nonne effettuavano lavori domestici non avevano l’infinità di prodotti che abbiamo noi adesso. Come facevano quindi ad avere risultati ottimi come i nostri? Loro, ad esempio, utilizzavano l’aceto bianco che costa davvero pochissimo. Tale prodotto è davvero multiuso: lo si può infatti usare come brillantante nella lavastoviglie, nella lavatrice al posto dell’ammorbidente ma anche per lavare i vetri e per rimuovere il calcare.

Proprio per il calcare, molto spesso, i nostri lavandini si otturano. Invece di utilizzare prodotti chimici e costosi, il consiglio è quello di utilizzare bicarbonato ed aceto per disotturare i tubi. Il nostro suggerimento, poi, è quello di avere sempre in casa del bicarbonato in quanto aiuta anche a sgrassare il forno e le pentole: basta mischiare 1 tazza di sale, 1 di acqua ed infine 1 di bicarbonato. Tale prodotto è inoltre utile per pulire il forno dalle incrostazioni di grasso. Si dovrà spargere il bicarbonato all’interno del forno e spruzzare dell’acqua calda. Si dovrà lasciare così tutta la notte e poi pulire con una spugna umida.

Detersivi liquidi: come si fa a risparmiare?

L’ultimo consiglio è quello di guardare sempre il prezzo del prodotto al litro e non quello finale. Alle volte infatti troverete un detersivo che costa meno di un altro perché ha un peso inferiore. Un altro modo per risparmiare sul costo dei detersivi è comprare quelli alla spina che non sono di grande marca ma sono ugualmente validi. Con essi, non solo vi è un risparmio di denaro ma si preserva l’ambiente in quanto si acquista meno plastica.

Leggete anche: Classifica supermercati più economici dove risparmiare 1000 euro e spesa fai da te a costi inferiori.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Per la casa, Risparmiare