Sondaggi politici 15 aprile: il sorpasso di FdI, la crisi di PD e centrodestra di governo

L’impatto della guerra in Ucraina sulla Supermedia dei sondaggi politici di oggi 15 aprile: il calo del PD, la crescita di FdI, e la crisi del centrodestra di governo.

di , pubblicato il
sondaggi politici

La fotografia della Supermedia Youtrend dei sondaggi politici per Agi sembra essere chiara. L’unico partito di opposizione, Fratelli d’Italia, effettua il sorpasso sul Partito Democratico e diviene il primo partito nel nostro paese. Il risultato è particolarmente importante perché la Supermedia è calcolata a partire dai maggiori sondaggi pubblicati nelle ultime due settimane (Demos, Noto, SWG, Euromedia, Tecnè) nel periodo compreso tra il 31 marzo e il 13 aprile. Ma qual è l’impatto della guerra in Ucraina? c’entra qualcosa anche la riforma fiscale e quella del catasto?

Gli orientamenti di voto nella Supermedia dei sondaggi politici di oggi 15 aprile

Non ci sono grandi spostamenti nelle intenzioni di voto degli italiani, i più importanti riguardano proprio i primi due partiti. La supermedia dei sondaggi politici segnala la crescita dello 0,5% da parte di Fratelli d’Italia, che sale al 21,2%, mentre il Partito Democratico fa segnare un calo dello 0,5%, scendendo al 21,0%. Insomma, abbiamo il sorpasso, come già accaduto nello scorso autunno, prima della ripresa dei dem grazie alle elezioni amministrative.
Quali sono le ragioni di questo sorpasso? È possibile che il calo dei democratici sia connesso all’atteggiamento bellicista che il partito sta tenendo nei confronti del conflitto tra Russia e Ucraina, anche perché a crescere sono tutti i piccoli partiti di sinistra, che si oppongono alla guerra. Se si analizza la destra, invece, sembra chiaro che Fratelli d’Italia continua a capitalizzare la sua opposizione, mentre sempre più in crisi sembra essere il centrodestra di governo (che è passato in due anni dal 32,2% al 25,8%). Per l’elettorato di centrodestra, le manovre sul catasto e sul fisco potrebbero non essere piaciute.
Gli altri partiti maggiori, invece, sono tutti stabili: la Lega è sempre ferma al 16,4% (risultato peggiore degli ultimi anni), il Movimento 5 Stelle resta al 13,5% (anche in questo caso risultato peggiore da vari anni), Forza Italia fa segnare l’8,4%. Per quanto concerne i partiti minori, troviamo Azione/+Europa al 4,5% (-0,2%), Italia Viva al 2,4% (+0,2%), Verdi al 2,2% (+0,1%), Art.

1/Mdp al 2,2% (+0,5%), Sinistra Italiana al 2,0% (+0,2%), Italexit all’1,9% (-0,1%).
Leggi anche: Sondaggi politici 13 aprile, dai partiti alla politica internazionale, italiani divisi
[email protected]

Argomenti: ,