'Quanto costa mantenere un figlio da 0 a 18 anni?

Quanto costa mantenere un figlio da 0 a 18 anni? Con la pandemia prezzi aumentati

Dall'analisi della Federconsumatori emerge quanto costa mantenere un figlio da 0 a 18 anni. Ed i prezzi sono aumentati ancora con la pandemia.

di , pubblicato il
Cognome del padre

Quanto costa mantenere un figlio da 0 a 18 anni? Per rispondere a tale quesito c’è una ricerca effettuata dall’Osservatorio Nazionale della Federconsumatori. Da esso emerge che il costo medio è di 175.642,72 euro con un aumento dell’1,2% rispetto al 2018. Quest’aumento, spiega l’associazione deriva in parte dalla pandemia da Covid-19. Ecco maggiori dettagli in merito.

Quanto costa mantenere un figlio da 0 a 18 anni?

Dall’analisi della Federconsumatori emerge che mantenere un figlio da 0 a 18 anni costa più (dell’1,2%) rispetto al 2018, complice anche la pandemia. E questo nonostante siano diminuiti i costi per le attività di svago, sportive ma anche per i mezzi pubblici. Il motivo è da additarsi ai costi più alti per le utenze e per la casa di circa il 12% rispetto al 2018 e quelli per il cibo di circa l’8%. In più anche quelli per la cura e per l’educazione del 6%. La pandemia, poi, ha dato il colpo di grazia impoverendo le famiglie. Il reddito annuale di molti nuclei familiari, infatti, si è ridotto del 2,8% con esiti ovviamente non positivi.

Ovviamente la spesa per mantenere un figlio varia a seconda del reddito che si ha. Dall’analisi emerge che una famiglia composta da due genitori (è la tipologia presa a campione per l’indagine) che ha un reddito annuo di 22.500 euro spende in media 118.234,15 euro. Questo ovviamente per il mantenimento del figlio da 0 a 18 anni. La famiglia con reddito annuo fino a 34 mila euro spende fino a 175.642,72 euro mentre quella con reddito oltre i 70 mila euro, spende in media 321.617,36 euro. Tali dati fanno capire quanto sia diventato un lusso avere un figlio e così si spiega anche perché il nostro paese ha il tasso di natalità tra i più bassi d’Europa.

Per il problema lavoro/reddito le donne, ad esempio, hanno rimandato l’esperienza riproduttiva in età sempre più avanzata. Il problema è che più si va avanti con gli anni, meno si è fertili. È vero che il Governo sta cercando in tutti i modi di aiutare le famiglie con bonus e agevolazioni. Questi ultimi, però, come il bonus mamma, l’assegno unico per figli, il bonus asilo nido e l’assegno di natalità sono ancora insufficienti.
È quindi necessario, spiega la Federconsumatori, avviare delle politiche che tutelino ancora di più le famiglie, le nascite e il lavoro per far sì che si possa vivere più dignitosamente. Solo in questo modo si potrà dare nuovo impulso al ringiovanimento del nostro paese.
[email protected]

Argomenti: ,