'Pasta contaminata e taleggio: scatta l'allerta del Ministero della Salute

Pasta contaminata e taleggio: scatta l’allerta del Ministero della Salute: ecco marca, lotto e motivo

Scatta l'allarme del Ministero della Salute per pasta contaminata e taleggio (quest'ultimo per presenza di listeria). Ecco marca prodotti, lotto e motivi.

di , pubblicato il
prodotti alimentari

Un lotto di pasta contaminata da senape è stato richiamato dal Ministero della Salute ma anche un lotto di taleggio DOP. Il motivo è che per il primo, la senape è stata rilevata durante i controlli senza che la sua presenza fosse dichiarata in etichetta. Per il secondo il motivo è la presenza di listeria. Ecco allora la marca, il lotto interessato, cosa fare e la data di scadenza.

Ecco la pasta contaminata da senape per la quale scatta l’allerta del Ministero nonché il taleggio

Il nuovo avviso del Ministero della Salute arriva dopo quello degli elicoidali integrali biologici, delle farfalle integrali biologiche e dei fusilli biologici Selex. E ancora delle penne rigate integrali biologiche, penne rigate bio, degli spaghetti integrali biologici, della pasta di Gragnano Igp calamarata e della pasta di Gragnano Igp spaghettoni sempre marchio Selex.
Tornando al nuovo richiamo, il Ministero della Salute in data 10 novembre pone l’attenzione sulle penne rigate integrali bio marchio Consilia. Sono prodotte dalla Sun Soc. Cons. Arl mentre il nome del produttore è il Pastificio Lucio Garofalo Spa. La sede dello stabilimento è in via dei Pastai, 42 a Gragnano (80054). Nel dettaglio si richiama la confezione da 500 grammi la cui data di scadenza è il 16 luglio 2024. Il lotto di produzione è il numero 1197 mentre il motivo è che è stata rilevata la presenza dell’allergene senape. Vengono quindi invitati gli allergici alla senape che hanno acquistato il prodotto di non consumarlo e di riportarlo al punto vendita per il rimborso.

Il secondo avviso riguarda il taleggio Dop marca Mauri commercializzato da Emilio Mauri Spa, lotto di produzione 2440010, marchio IT 03 48 CE. La sede dello stabilimento è via Provinciale, 11 a Pastauro (Lc) mentre la data di scadenza è il 17-20 novembre 2021. La confezione incriminata è quella da 200 grammi mentre il motivo del richiamo è la presenza di listeria.
Leggi anche: Pandoro Melegatti richiamato dal mercato, ritiro per rischio fisico, ecco quale
[email protected]

Argomenti: ,