Tesla: ecco cosa bolle in pentola oltre al Model 3

Tesla: sono tante le novità in cantiere per la celebre casa automobilistica americana, secondo i desideri del numero uno Elon Musk

di Andrea Senatore, pubblicato il
Tesla

Nella testa del numero uno di Tesla, Elon Musk, sono tante le novità in cantiere destinate ad essere lanciate nel futuro prossimo. Questo con l’obiettivo di cambiare radicalmente il peso specifico della casa automobilistica americana all’interno del mercato auto. La prima di queste novità sarà ovviamente lo sbarco in concessionaria dell’atteso Model 3. La produzione di questo veicolo comincerà a luglio e l’obiettivo sarà quello di soddisfare tutte le richieste fin qui arrivate.

 

Tesla: ecco le prossime novità

 

Si tratta di un obiettivo non certamente facile da soddisfare per un’azienda che fino allo scorso anno ha prodotto poco più di 80 mila unità, ma che già quest’anno è chiamata ad incrementare e non poco il numero di auto prodotte. Questo allo scopo di poter soddisfare le richieste iniziali arrivate per il nuovo modello, che ricordiamo in USA verrà venduto a 35 mila dollari.  Ma questo è solo la prima di tante novità che attendono Tesla. 

 

Dopo Model 3 arriverà infatti il momento per un altro veicolo che andrà ad arricchire la gamma di Tesla. Ci riferiamo a Model Y, un Suv compatto e dal costo contenuto, che dovrebbe dare una grossa mano alla società di Elon Musk per diventare protagonista nel mercato auto di massa. L’obiettivo è quello di arrivare a 500 mila auto prodotte l’anno già entro la fine del 2018. Si tratta di un obiettivo non facile da centrare e che richiede grossi investimenti economici. Proprio su questo Elon Musk sta lavorando.

 

Leggi anche: Audi: recluta uomini di Tesla e Microsoft per lo sviluppo della guida autonoma

 

Elon Musk Tesla

Elon Musk: il numero uno di Tesla ha tante idee per la testa in questo momento

 

Leggi anche: Intel e Bmw: la prima auto a guida autonoma in strada da oggi

 

Altro importante evento per Tesla sarà rappresentato dall’entrata in funzione della cosiddetta Gigafactory in Nevada. Questo altri non è che il gigantesco stabilimento a energia solare realizzato in Nevada, in cui saranno prodotte la stragrande maggioranza delle batterie utilizzate nei futuri modelli.

 

Altra novità significativa è rappresentata dal raddoppio delle stazioni di ricarica supercharger che saranno necessarie per far fronte al notevole incremento di vetture Tesla nelle strade di tutto il mondo. Infine non possiamo dimenticare che a settembre dovrebbe essere mostrato in anteprima il primo camion totalmente elettrico di Tesla. 

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tesla

I commenti sono chiusi.