Nuova Jeep Wrangler: Mike Manley conferma l’arrivo della versione ibrida

Il numero uno di Jeep, l'amministratore delegato Mike Manley ha confermato che la nuova Jeep Wrangler avrà una versione ibrida forse dal 2020

di Andrea Senatore, pubblicato il
Jeep Wrangler 2018

La versione ibrida della nuova Jeep Wrangler è stata ufficializzata dal numero uno di Jeep, Mike Manley, in occasione del Los Angeles Auto Show 2017. L’amministratore delegato del brand automobilistico americano che fa parte del gruppo Fiat Chrysler Automobiles ha detto chiaramente nelle scorse ore che una versione ibrida del nuovo fuoristrada è da sempre nei piani della sua società. Questa particolare variante di Wrangler arriverà nel corso del 2020. Manley non ha voluto discutere molti dettagli sull’ibrido plug-in che presto caratterizzerà la nuova Wrangler.

Il numero uno di Jeep, l’amministratore delegato Mike Manley ha confermato che la nuova Jeep Wrangler avrà una versione ibrida forse dal 2020

Al momento dunque non conosciamo le dimensioni della batteria, il posizionamento e le basi del sistema a trazione integrale su cui poggerà, ma alla domanda se aggiungere batterie al fuoristrada potrebbe presentare problemi, l’amministratore delegato di Jeep ha risposto: “I problemi ci sono se non si pensa alle cose in anticipo, questo è sicuro.

Trovare la giusta collocazione alle batterie è molto, molto importante, soprattutto per essere sicuri che esse non siano ingombranti portando ad una riduzione dello spazio nell’abitacolo “, ha affermato. Il numero uno di Jeep ha pure confermato che: “Per un veicolo come Wrangler, vogliamo anche assicurarci di mantenere l’equilibrio nella distribuzione dei pesi. Quando stavamo lavorando su questa piattaforma volevamo essere sicuri che fosse a prova di futuro”, ha aggiunto.

Ecco cosa ha detto il CEO di Jeep parlando con la stampa a proposito della futura versione ibrida plug in di Wrangler

Car and Driver ha riferito la scorsa settimana che la nuova Jeep Wrangler adotterebbe alcuni sistemi di trasmissione dalla minivan Chrysler Pacifica Hybrid, incluso il transaxle eFlight e una presa esterna che potrebbe attingere alla batteria, probabilmente una spina da 120 volt. Manley non ha voluto fornire ulteriori dettagli oltre a ciò, ma non ha suggerito un sistema di trazione integrale fondamentalmente diverso per l’ibrido plug-in Wrangler.

Mike Manley ha anche aggiunto: “È importante per Jeep continuare ad essere sempre al passo coi tempi. Quando penso all’elettrificazione, io dico che se la usiamo correttamente questa può migliorare la capacità dell’auto.” La nuova Jeep Wrangler sarà in vendita a gennaio con un V-6 da 3,6 litri e un turbo-4 da 2,0 litri abbinato a un sistema mild-hybrid. Un turbodiesel V-6 da 3,0 litri arriverà più avanti nel corso dell’anno mentre come dicevamo in precedenza l’ibrido plug-in arriverà probabilmente intorno al 2020.

Nel frattempo vi segnaliamo sempre a proposito della nuova Jeep Wrangler che al Los Angeles Auto Show stanno suscitando il gradimento dei visitatori gli accessori che Mopar ha deciso di realizzare appositamente per questo iconico modello che proprio a Los Angeles ha fatto il suo debutto ufficiale. Sono oltre gli 200 accessori disponibili per la nuova generazione del fuoristrada. Mopar ha anche confermato di aver dedicato oltre 100 mila ore allo sviluppo e ai test di tutta la nuova componentistica dell’iconico fuoristrada di Jeep.

 

Leggi anche: Alfa Romeo, Fiat, Jeep e Maserati: le novità principali da 27 novembre al 3 dicembre

 

nuova jeep Wrangler

Il numero uno di Jeep, l’amministratore delegato Mike Manley ha confermato che la nuova Jeep Wrangler avrà una versione ibrida forse dal 2020

 

Leggi anche: Jeep Compass Limited Winter: arriva l’edizione limitata costerà 31.250 euro

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Jeep