Nissan sarà sponsor della Champions League fino al 2021

Nissan sarà sponsor ufficiale della Champions League sino al 2021, lo hanno annunciato i vertici della società nipponica nei giorni scorsi.

di , pubblicato il
Nissan

Nissan conferma la sua sponsorizzazione alla Champions League per i prossimi anni. La celebre casa automobilistica nipponica assocerà il suo nome a quello della massima competizione calcistica per club in Europa sino al 2021. Contemporaneamente, il brand giapponese sarà sponsor anche dell’Europa League, in questo caso però solo sino al 2020.

Esattamente è dal 2014 che la casa automobilistica sponsorizza la Champions League, basti pensare che lo scorso anno un suo nuovo modello fu presentato proprio in occasione della finalissima disputata a Cardiff in Galles. 

Nissan lega il suo nome alla Champions League sino al 2020

Nissan, inoltre, così come già fatto negli scorsi anni, continuerà a garantire alla UEFA una flotta di suoi veicoli. Il direttore del marketing per la UEFA, Guy-Laurent Epstein, si è detto molto contento di poter continuare questa collaborazione con il colosso giapponese dell’auto con la speranza che questa partnership possa portare fortuna ad entrambe le società.

Del resto, come mette in evidenza il dirigente della UEFA, cresce la popolarità della Champions League è questo evento permette a molti brand tra cui appunto Nissan di entrare in diretta connessione con i sempre più numerosi tifosi di calcio di tutto il mondo.

Anche il vicepresidente della casa automobilistica giapponese, Roel de Vries, si è detto contento di pote continuare a collaborare con la UEFA e inoltre ha spiegato che questa collaborazione è stata molto importante per la sua azienda. Dunque il prolungamento di questo accordo sino al 2021 fa felici entrambe le parti.

Leggi anche: Nissan e BMW si aggiungono a Tesla nel mercato delle auto elettriche

 

Renault Nissan

Nissan, celebre casa automobilistica giapponese, sarà sponsor ufficiale della Champions League sino al 2021, lo hanno annunciato i vertici della società nipponica nei giorni scorsi

 

Leggi anche: Nissan Leaf 2018: ecco tutto quello che è cambiato rispetto alla prima generazione

 

 

Argomenti: