La nuova Ford Puma fa la sua prima apparizione a Goodwood

La nuova Ford Puma ha fatto il suo debutto nel Regno Unito al Goodwood Festival of Speed

di , pubblicato il
La nuova Ford Puma ha fatto il suo debutto nel Regno Unito al Goodwood Festival of Speed

La nuova Ford Puma ha fatto il suo debutto nel Regno Unito al Goodwood Festival of Speed ​​di questo fine settimana. Il modello, che vede il piccolo coupé della fine degli anni Novanta trasformarsi in un crossover compatto sportivo, è sottilmente ma efficacemente diverso dai suoi affermati rivali nel segmento dei SUV. Ufficialmente, la società descrive Puma come un “crossover ispirato ad un SUV”, con le sue tre virtù principali rivendicate come “stile seducente”, ingegnoso vano posteriore e la nuova trasmissione a benzina mild-hybrid da 48V.

La nuova Ford Puma ha fatto il suo debutto nel Regno Unito al Goodwood Festival of Speed

Le superfici fluide del corpo sono state sviluppate sotto quello che il designer George Saridakis definisce una politica “anti-wedge”. La presenza di fari posteriori “separati” è una mossa contro le attuali tendenze ad “unire tutto”, ha detto Saridakis citando la moda del settore per barre luminose a tutta larghezza sulla coda di un veicolo. La nuova Ford Puma si basa sull’architettura di auto di piccole dimensioni globale B esistente di Ford, la stessa della Fiesta, ma la flessibilità intrinseca della piattaforma ha permesso di dimensionare il Puma in modo molto specifico.

È appena 30 mm più alto rispetto alla nuova Fiesta e la posizione di seduta anteriore è aumentata della stessa misura. Questo è ancora un veicolo compatto, ma è utilmente più lungo della Fiesta e anche più largo. E garantisce una quantità sorprendente di spazio interno da un veicolo più piccolo della Focus. Saridakis dice che lui e l’ingegnere capo del progetto, Norbert Steffens, hanno lavorato nello studio di progettazione con “cartone e nastro” cercando di estrarre il massimo spazio per i bagagli delle nuova Puma.

Questo crossover dispone di 456 litri di spazio nel bagagliaio, mentre il Focus ha solo 370 litri di capienza.

Da un punto di vista ingegneristico, spicca il nuovo propulsore mild-hybrid 48V di Puma. Questo è basato su una versione aggiornata del motore benzina Ecoboost da 1,0 litri di Ford e sostituisce l’alternatore convenzionale con uno starter / generatore integrato da 11,5 kW (chiamato BISG). La nuova Ford Puma arriverà nelle versioni da 125 e 155 cavalli, con la versione più potente che utilizza un cambio a doppia frizione a sette marce.

Leggi anche: Ford e Volkswagen: un accordo tra le due società creerebbe un leader nel settore AV

Nuova Ford Puma

Leggi anche: Ford sviluppa una nuova tecnologia che consentirà agli smartphone di comunicare con le auto

Argomenti: