Fiat Professional ha annunciato un Ducato completamente elettrico nel 2020

Fiat Professional annuncia che nel 2020 lancerà una nuova versione di Ducato completamente elettrica

di , pubblicato il
Fiat Professional annuncia che nel 2020 lancerà una nuova versione di Ducato completamente elettrica

Fiat Professional, la divisione veicoli commerciali del Gruppo Fiat Chrysler Automobiles, ha annunciato nei giorni scorsi il suo primo modello completamente elettrico: il Fiat Ducato Electric. Sarà introdotto nel 2020 a partire da uno schema pilota per i principali clienti (che significa rollout a basso volume) con la possibilità di preordinare il veicolo entro la fine dell’anno. “Ducato Electric viene sviluppato attraverso un progetto pilota innovativo, insieme ai principali clienti selezionati, per offrire soluzioni più appropriate senza compromessi in termini di carico e prestazioni,” ha dichiarato FCA in un comunicato.

Fiat Professional annuncia che nel 2020 lancerà una nuova versione di Ducato completamente elettrica

Non è ancora chiaro in questo momento se Fiat Professional commercializzerà il suo Ducato electric in tutto il mondo o solo in Europa. Il nuovo modello totalmente elettrico arriverà con l’aggiornamento di Ducato atteso proprio per il 2020. Tra le novità di questo ritocco di ‘metà carriera’, l’esordio dei nuovi motori Euro 6D ancora più performanti ed ecologici, a tutto vantaggio delle prestazioni e dell’ambiente. Ricordiamo infine che le specifiche precise di questo futuro modello di Ducato ancora non si conoscono in questo momento, ma Fiat promette “nessun compromesso in termini di carico e prestazioni”. Probabile che nei prossimi mesi verrà svelato qualche dettaglio in più sul primo veicolo commerciale elettrico della casa italiana.

Leggi anche: Fiat Professional e Mopar: importante cambio della guardia in Spagna

Fiat Professional

Fiat Professional annuncia che nel 2020 lancerà una nuova versione di Ducato completamente elettrica

Leggi anche: FCA farà un grosso investimento a Windsor ma per il momento i licenziamenti sono confermati

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: