Fiat Chrysler sposta la produzione di uno dei suoi motori dall’Italia all’Indiana

Fiat Chrysler sposterà la produzione di uno dei suoi motori per il mercato statunitense dall'Italia a Kokomo

di , pubblicato il
Fiat Chrysler

Fiat Chrysler Automobiles giovedì ha annunciato i dettagli sui suoi piani per convertire un impianto di trasmissione un tempo inattivo a Kokomo per costruire motori. L’investimento da $ 400 milioni consentirà alla società di spostare la produzione di uno dei suoi motori per il mercato statunitense dall’Italia all’Indiana. Il motore è attualmente un’opzione per Jeep Wrangler e Cherokee, ma il COO Mark Stewart di FCA Nord America afferma che le nuove tecnologie lo renderanno più ampiamente rilevante per il futuro dell’azienda. Si prevede che l’impianto sarà operativo nel secondo trimestre del 2021 e aggiungerà circa 200 posti di lavoro.

Fiat Chrysler sposterà la produzione di uno dei suoi motori dall’Italia a Kokomo

Il GMET4 sarà un motore molto importante per noi mentre cerchiamo di mantenere le promesse che abbiamo fatto come parte del nostro piano quinquennale nel 2018″, ha dichiarato Mark Stewart, Chief Operating Officer di FCA North America, in un comunicato stampa. “Mentre il 2.0 litri è un’opzione motore attuale sui modelli Jeep Wrangler e Cherokee, un numero significativo di nuove tecnologie può essere applicato a questo motore, rendendolo rilevante per il futuro. Giocherà un ruolo importante nei nostri piani di offrire opzioni di motori elettrici su 30 targhette che FCA introdurrà sui mercati di tutto il mondo entro il 2022. “

Leggi anche: Fiat Chrysler lancia il primo modello con lo specchietto retrovisore digitale

Fiat Chrysler

Fiat Chrysler Automobiles sposterà la produzione di uno dei suoi motori per il mercato statunitense dall’Italia a Kokomo in Indiana

Leggi anche: Mike Manley ha ricevuto un compenso di 13,28 milioni di euro da FCA nel 2019

Argomenti: