Fiat Chrysler dopo Sergio Marchionne perde un altro dirigente

Improvviso addio in Fiat Chrysler: si dimette Alfredo Altavilla, braccio destro di Sergio Marchionne

di Andrea Senatore, pubblicato il
Fiat Chrysler

Dopo il drammatico addio di Sergio Marchionne continua il terremoto in casa Fiat Chrysler. Alfredo Altavilla, responsabile delle attività del gruppo italo americano in Europa, Africa e Medio Oriente, si è dimesso nella giornata di ieri. Altavilla era uno dei nomi che si facevano come futuro amministratore delegato di FCA insieme a Mike Manley e allo Chief Financial Officer Richard Palmer.

Improvviso addio in Fiat Chrysler: si dimette Alfredo Altavilla, braccio destro di Sergio Marchionne

Marchionne avrebbe dovuto dimettersi il prossimo aprile come capo della settima più grande azienda automobilistica del mondo. Alfredo Altavilla, era uno dei dirigenti di Fca più vicini a Marchionne. Il dirigente è in Fiat dal 1990. Figlio di un concessionario automobilistico italiano è noto per il suo ruolo di “pompiere”, a causa della sua capacità di risolvere i problemi. Fiat Chrysler ha dichiarato: “Alfredo Altavilla lascerà il Gruppo per perseguire altri interessi professionali, il gruppo ringrazia Alfredo per il suo contributo e gli augura tutto il meglio per il futuro”.

Mike Manley sostituirà temporaneamente Altavilla

La società ha aggiunto che Mike Manley assumerà ad interim  il ruolo di Altavilla  e ha dichiarato che “Alfredo lavorerà con Mike fino alla fine di agosto per garantire una transizione senza intoppi”.  Non sono ancora chiari i motivi di queste improvvise dimissioni. Qualcuno ipotizza che il dirigente non abbia gradito la mancata promozione a Ceo. Il suo nome infatti veniva fatto con insistenza nei mesi scorsi. Si tratta dunque di un altro duro colpo per la società dopo il drammatico addio di Sergio Marchionne per gravi motivi di salute.

Leggi anche: Fiat Chrysler: Sergio Marchionne assente alla presentazione dei risultati del secondo trimestre?

 

Alfredo Altavilla

Leggi anche: Fiat Chrysler: i dati ufficiali di vendita in Europa del primo semestre 2018

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: FIAT Chrysler

I commenti sono chiusi.