Fiat Chrysler: Sergio Marchionne assente alla presentazione dei risultati del secondo trimestre?

Sergio Marchionne CEO di Fiat Chrysler forse non parteciperà alla conference call del 25 luglio prossimo

di Andrea Senatore, pubblicato il
Sergio Marchionne CEO di Fiat Chrysler forse non parteciperà alla conference call del 25 luglio prossimo

L’amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles, Sergio Marchionne, che si sta riprendendo da un’operazione alla spalla, potrebbe non essere presente per discutere i guadagni del secondo trimestre con gli analisti il ​​25 luglio prossimo. L’indiscrezione arriva direttamente dall’Italia, dove si vocifera che le condizioni dell’attuale numero uno del gruppo italo americano siano tali da impedire allo stesso di poter prendere parte alla conference call con gli analisti. Per il momento il  gruppo FCA ha rifiutato di commentare la notizia.

Sergio Marchionne CEO di Fiat Chrysler forse non parteciperà alla conference call del 25 luglio prossimo

Marchionne è stato sottoposto a un’operazione alla sua spalla destra, all’inizio di questo mese, così come confermato da Fiat Chrysler Automobiles. La società attraverso alcuni portavoce ha anche aggiunto che  l’amministratore delegato avrebbe osservato dopo l’operazione un breve periodo di riposo per recuperare pienamente. Il 66 enne, che è anche presidente della casa automobilistica di lusso Ferrari e ricopre il ruolo di presidente di CNH Industrial, dovrebbe dimettersi dal suo incarico di amministratore delegato presso FCA ad aprile del prossimo anno.

L’amministratore delegato lascerà il comando di FCA ad aprile 2019

Sono state invece smentite le voci secondo cui Sergio Marchionne avrebbe lasciato in anticipo il suo incarico a causa delle precarie condizioni di salute. Fiat Chrysler Automobiles ha infatti confermato che l’addio di Marchionne avverrà ad aprile così come annunciato in precedenza dallo stesso amministratore delegato e anche dal Presidente John Elkann.

Leggi anche: Fiat Chrysler Automobiles: a Melfi lavoratori in sciopero dopo il passaggio di Cristiano Ronaldo alla Juventus

Sergio Marchionne CEO di Fiat Chrysler

Sergio Marchionne CEO di Fiat Chrysler forse non parteciperà alla conference call del 25 luglio prossimo dove saranno annunciati i risultati del secondo trimestre del 2018

Leggi anche: Fiat Chrysler Automobiles: con l’addio di Alfa Romeo MiTo 294 lavoratori spostati da Mirafiori a Grugliasco

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: FIAT Chrysler