Alfa Romeo: i dati di vendita del 2018 danno ragione al Biscione che vuole puntare sui Suv

Alfa Romeo: nei prossimi 5 anni altri due Suv arriveranno a dare man forte a Stelvio, i dati di vendita danno ragione al Biscione.

di Andrea Senatore, pubblicato il
Alfa Romeo: nei prossimi 5 anni altri due Suv arriveranno a dare man forte a Stelvio, i dati di vendita danno ragione al Biscione.

Nel futuro di Alfa Romeo un ruolo sempre più importante lo avranno i Suv. Nel piano industriale dei prossimi 5 anni sono 2 infatti i nuovi modelli che arriveranno a dare man forte allo Stelvio. Il primo veicolo ad arrivare in ordine cronologico dovrebbe essere un Suv di classe E. Questa vettura forse verrà prodotta in Piemonte in uno degli stabilimenti Fiat Chrysler Automobiles presenti in quella regione. A seguire dovrebbe arrivare un crossover di segmento C, che invece potrebbe essere prodotto a Pomigliano.

Alfa Romeo: nei prossimi 5 anni altri due Suv arriveranno a dare man forte a Stelvio, i dati di vendita danno ragione al Biscione

Nonostante le critiche e le polemiche sul fatto che il Biscione intenda puntare forte sui Suv, i dati di vendita dimostrano che la cosa ha senso. Basti prendere in considerazione le vendite di Alfa Romeo Stelvio e Giulia nel 2018 in Italia. Con 6.556 unità di Stelvio e 3.722 esemplari di Giulia, le immatricolazioni del Suv sono in netta crescita mentre viceversa quelle della berlina Giulia sono in calo rispetto allo scorso anno. Si tratta del segnale che le cose anche nel nostro paese stanno cambiando con le berline sempre meno vendute e i Suv che invece dominano le classifiche di vendita.

Dopo il 2023 potrebbero arrivare altri crossover

Dunque il fatto che Alfa Romeo decida di puntare sui Suv, anche se la cosa magari non fa impazzire i suoi fan più accaniti, rappresenta certamente una decisione legittima. Il mercato auto va ormai in quella direzione e dunque se davvero il biscione vuole raggiungere le 400 mila immatricolazioni annue e contare qualcosa nel segmento premium del mercato auto non c’è alternativa. Anzi molto probabilmente dopo il 2022 ci sono grosse probabilità che possano arrivare anche altri crossover ad arricchire la gamma dello storico marchio milanese. Ci riferiamo ad esempio ad un B-Suv di cui già si parlava negli scorsi mesi e che potrebbe essere erede di MiTo e ad un modello più sportivo.

Leggi anche: Fiat Chrysler lancerà in Cina modelli inediti di Jeep e Alfa Romeo per conquistare il mercato

Alfa Romeo MiTo Suv

Alfa Romeo: nei prossimi 5 anni altri due Suv arriveranno a dare man forte a Stelvio, i dati di vendita danno ragione al Biscione

Leggi anche: Alfa Romeo Stelvio cresce bene in Europa, in calo Giulia e Giulietta

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Alfa Romeo

I commenti sono chiusi.